Caso Grafica Veneta

Una task force per "vigilare" sulle cooperative: le misure anti caporalato del Prefetto

L'annuncio del Prefetto di Padova Grassi dopo le audizioni della delegazione della Commissione parlamentare d'inchiesta.

Una task force per "vigilare" sulle cooperative: le misure anti caporalato del Prefetto
Cronaca Alta Padovana, 04 Agosto 2021 ore 16:38

Dopo le audizioni in Prefettura con la delegazione della Commissione parlamentare d'inchiesta, a seguito dell'indagine che ha coinvolto anche Grafica Veneta, il Prefetto Grassi ha preso alcune importanti decisioni.

Una task force per "vigilare" sulle coop

All’esito delle audizioni tenute, presso la Prefettura di Padova, dalla delegazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati sulle condizioni del lavoro nella Provincia di Padova nonché per approfondire i recenti episodi concernenti l’azienda Grafica Veneta, il Prefetto Raffaele Grassi ha dichiarato:

“In Prefettura sarà costituito un tavolo permanente sulla condizione del lavoro nella provincia di Padova che sarà presieduto da me e che raccoglierà gli esponenti del mondo datoriale e sindacale per sostenere percorsi comuni in materia di legalità e sicurezza nei luoghi di lavoro, che potrà essere allargato ad altri enti. Contestualmente sarà creata una task-force interforze e interdisciplinare che procederà alle verifiche necessarie nelle cooperative intermediatrici di manodopera, senza creare interferenza con l’Autorità giudiziaria. L’obiettivo di tali iniziative è incrementare la conoscenza del fenomeno che è emerso dalle indagini in corso”.

Domani e lunedì incontri con sindacati e azienda

La Prefettura segnala inoltre che, nelle giornate di giovedì 5 e lunedì 9 agosto, il Viceprefetto Vicario Luigi Vitetti incontrerà, presso gli uffici della Prefettura, le Organizzazioni sindacali e i rappresentanti della società Grafica Veneta per affrontare le criticità legate alla condizione dei lavoratori sfruttati dalla ditta appaltatrice interessata dalle indagini.