Rinvio a giudizio

Morti Acciaierie Venete, sei manager a processo per omicidio colposo e lesioni

Nel tragico incidente del maggio 2018 persero la vita il 39enne moldavo Sergiu Todita e il 44enne romeno Marian Bratu.

Morti Acciaierie Venete, sei manager a processo per omicidio colposo e lesioni
Cronaca Padova, 16 Giugno 2021 ore 09:44

Rinviati a giudizio sei degli otto manager sotto accusa per l'incendio delle Acciaierie Venete di Padova del 13 maggio 2018.

Morti Acciaierie Venete, sei manager a processo

Rinviati a giudizio sei degli otto manager sotto accusa per l'incendio delle Acciaierie Venete di Padova del 13 maggio 2018, che provocò la morte di due operai - il 39enne moldavo Sergiu Todita e il 44enne romeno Marian Bratu (residente a Cadoneghe) - letteralmente investiti da 90 tonnellate di acciaio fuso fuoriuscito da una siviera caduta a seguito della rottura di un perno.

Nell'incidente altri due operai riportarono danni molto gravi. I sei imputati, nel processo che prenderà il via dal 20 giugno 2022, dovranno rispondere dei reati di omicidio colposo e lesioni.