a Padova

Ammonito per violenze sulla compagna, dopo un mese le frattura una costola

74enne arrestato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia. Per la ferita alla costola, la compagna 50enne ha riportato una prognosi di 21 giorni

Ammonito per violenze sulla compagna, dopo un mese le frattura una costola
Pubblicato:

La Polizia di Padova ha arrestato, nella giornata di ieri domenica 30 giugno 2024, un 74enne per maltrattamenti in famiglia ai danni della sua compagna. Il cittadino era già stato ammonito dal Questore lo scorso mese per condotte violente.

74enne minaccia e aggredisce la moglie rompendole una costola

I protagonisti della vicenda sono un 74enne e la convivente di 50 anni. L'anziano era già stato ammonito dal questore un mese fa dopo un episodio di violenza: aveva impedito alla compagna di utilizzare il telefono per chiedere aiuto dopo che l'aveva minacciata con un coltello da cucina, terrorizzandola e costringendola a fuggire in strada.

Lì era stata notata da alcuni passanti che avevano chiesto l'intervento della Polizia. Si arriva a sabato 29 giugno 2024, quando la vittima ha nuovamente contattato il poliziotto della Squadra Mobile che ne aveva raccolto la prima testimonianza.

In forte stato di agitazione e in lacrime, gli ha riferito di non voler procedere nella denuncia ma il poliziotto ha fin da subito compreso che si trattava di una richiesta di aiuto.

Era già stato ammonito un mese fa per condotte violente

Dopo essere stata nuovamente rintracciata al telefono, la 50enne ha ammesso che il compagno era in quel momento presente in casa, lasciando intuire di essere stata aggredita un'altra volta.

Mentre l'agente è rimasto al telefono con lei, altri colleghi si sono recati nell'abitazione della coppia e hanno trovato la vittima ancora in lacrime con forti dolori al costato e alla testa e un livido al braccio.

Accompagnata all'Ospedale Sant'Antonio, le è stata diagnosticata una frattura a una costola, con una prima prognosi di 21 giorni.

Il 74enne, che ha ammesso davanti agli agenti di averla strattonata e colpita alla spalla, è stato poi condotto in Questura e sottoposto alla misura pre-cautelare della custodia in carcere.

Dopo la convalida dell'arresto, su richiesta della Procura, il giudice per le Indagini preliminari ne ha confermato la permanenza nella Casa circondariale di Padova.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali