Cronaca
Sparito da casa

Alessandro Venturelli avvistato a Padova: si riaccende la speranza per il 21enne scomparso

Il giovane di Sassuolo, sparito da casa dieci mesi fa, avrebbe anche parlato con una donna emiliana nella Città del Santo.

Alessandro Venturelli avvistato a Padova: si riaccende la speranza per il 21enne scomparso
Cronaca Padova, 09 Ottobre 2021 ore 11:41

Si riaccende la speranza di ritrovare Alessandro Venturelli, il 21enne di Sassuolo scomparso a dicembre 2020. Diversi avvistamenti e segnalazioni lo collocano a Padova o nelle immediate vicinanze.

Alessandro Venturelli avvistato a Padova

Alessandro Venturelli scomparso 10 mesi fa da Sassuolo, potrebbe essere a Padova o negli immediati dintorni. Sono stati infatti diversi gli avvistamenti del ragazzo, sparito da casa il 5 dicembre del 2020, nella Città del Santo, in zona stazione e contermini.

Alle segnalazioni ha fatto subito seguito l'intervento di mamma Roberta Carassai, che si è prontamente spostata nella città veneta dove ha anche distribuito alcuni volantini con la foto del figlio scomparso. Del caso del 21enne si era occupata a più riprese anche la trasmissione tv "Chi l'ha Visto", che aveva seguito passo passo le evoluzioni della vicenda di Alessandro (ancora in divenire) e del coetaneo Stefano Barilli, che inizialmente si era creduto fossero insieme poiché immortalati in una foto. Poi la smentita: non era loro due in quell'immagine.

La testimonianza della donna emiliana

Purtroppo la sparizione di Stefano, piacentino, ha già avuto un tragico epilogo: il cadavere del 23enne è stato infatti ritrovato, decapitato, nel fiume Po lo scorso aprile. Per Alessandro le speranze di genitori e amici sono invece ancora vive, rinfocolate dagli ultimi avvistamenti padovani.

LEGGI ANCHE:

Ritrovato a bordo di un treno il bimbo rapito a Padova dal papà

In particolare l'attenzione è concentrata ora su una donna emiliana che sostiene di averlo incontrato in stazione a Padova.

“Mi ha aiutato a prenotare un hamburger e una bibita. Volevo offrirgli qualcosa per ringraziarlo ma mi ha detto di no. Ho pagato, mi sono girata e lui non c’era più. L’ho riconosciuto poi dall’accento e dai capelli ricci" ha riferito la donna alla trasmissione tv “Storie Italiane”.

Gli altri avvistamenti

Altri lo avrebbero inoltre riconosciuto in zona stazione e un'altra donna lo avrebbe avvistato in zona Tencarola, fuori Padova, riconoscendolo dalla foto vista sui social. E dai suoi tatuaggi e orecchini. Sembra comunque verosimile l'ipotesi che attualmente il 21enne faccia vita da strada, senza fisa dimora. "Devo crescere e diventare autonomo", aveva detto ai genitori prima di sparire.

Ora gli investigatori, in contatto con i colleghi di Padova, stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere delle zone indicate, per comprovare le segnalazioni arrivate e dare una svolta a un caso molto controverso.