Economia
Preoccupazione

Cgil Venezia: "Amazon assuma invece di trasferire, in 40 rischiano di passare da Padova a Dese"

Sinora Amazon, con cui il sindacato sperava di poter avviare una "precontrattazione di sito", non ha mai accettato un incontro in cui illustrare il piano industriale.

Cgil Venezia: "Amazon assuma invece di trasferire, in 40 rischiano di passare da Padova a Dese"
Economia Padova, 22 Settembre 2021 ore 12:45

Oggi la Filt-Cgil di Venezia incontrerà le imprese che effettuano le consegne per conto di Amazon.

Amazon assuma invece di trasferire

Sarà un deposito di smistamento (super tecnologico) e i lavori per realizzare il mega centro Amazon da 11mila metri quadri, sono già incominciati a Dese. Non mancano di certo le preoccupazioni e la Filt-Cgil di Venezia che domani incontrerà le imprese che effettuano le consegne per conto di Amazon ha spiegato:

"Le società che svolgono trasporti per conto di Amazon dovrebbero prevedere l'assunzione di personale ex novo per servire la nuova sede di Dese, nella Città metropolitana di Venezia, invece di trasferire personale da Padova. Il sito di Dese deve ancora essere completato, sarà attivo per fine ottobre o inizio novembre e avrà bisogno di circa 70 persone ma già si parla di trasferirne 40 da Padova", spiega alla 'Dire' Marcello Salbitani, segretario della Filt Cgil di Venezia. "E I trasferimenti non riguardano personale precario o magari disponibile a spostarsi, ma chi ha un contratto a tempo indeterminato, padri di famiglia per cui può essere un problema".

L'auspicio è che l'incontro di domani possa portare perlomeno all'apertura di un confronto sul tema, conclude Salbitani, lamentando che finora Amazon, con cui il sindacato sperava di poter avviare una "precontrattazione di sito", non ha mai accettato un incontro in cui illustrare il piano industriale.