L'indagine

Operazione "Pakarta", rintracciato e arrestato un altro straniero di Trebaseleghe

I Carabinieri lo hanno scovato a Mestre, era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. La nota di Assindustria Venetocentro.

Operazione "Pakarta", rintracciato e arrestato un altro straniero di Trebaseleghe
Cronaca Alta Padovana, 28 Luglio 2021 ore 16:53

Rintracciato e arrestato un altro 39enne straniero coinvolto nell'operazione "Pakarta" che ha toccato i vertici di Grafica Veneta.

Operazione "Pakarta", rintracciato e arrestato un altro straniero

Nella giornata di oggi, mercoledì 28 luglio 2021, a Mestre, nei pressi dell'ufficio postale centrale, i militari del Norm della Compagnia di Cittadella, hanno rintracciato e arrestato Ullah Farman, 39enne residente a Trebaseleghe, in quanto destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall'autorità giudiziaria di Padova poiché coinvolto in concorso con altri connazionali nell'operazione "Pakarta", che ha toccato anche i vertici di Grafica Veneta. L'arrestato, espletate le formalità di rito, è stato portato in carcere a Padova a disposizione dell'autorità giudiziaria.

La nota di Assindustria Venetocentro

E sempre in merito al coinvolgimento nell'indagine della nota azienda padovana, è arrivata anche la nota di Assindustria Venetocentro:

"Esprimiamo massima fiducia nell’attività degli inquirenti nel contrasto alle organizzazioni criminose e a una pratica, il caporalato, che umilia il lavoro, le persone e ogni valore alla base dell’etica di impresa, danneggiando il tessuto industriale sano del nostro territorio. Confidiamo nel rapido e chiaro accertamento da parte della magistratura di eventuali responsabilità individuali.

Al tempo stesso, come Associazione vogliamo affiancare l’azienda. Una realtà solida, tecnologicamente avanzata e fortemente internazionalizzata, che esprime un grande patrimonio di valore sociale e industriale, di competenze e occupazione, che va tutelato e sostenuto proprio nei momenti di difficoltà, anche per assicurare la necessaria serenità ai suoi molti collaboratori, alle famiglie e a tutta la sua filiera.

Esprimiamo, al contempo, profondo rammarico e amarezza per giudizi avventati e immotivati, rivolti ingiustificatamente al ‘modello di sviluppo’, a quel tessuto diffuso e innovativo di imprese e filiere che vive e opera nelle nostre comunità, condividendone valori, impegno e professionalità, e che merita rispetto.

Così, in una nota, Assindustria Venetocentro sul coinvolgimento dell’azienda di Trebaseleghe (PD) nell’operazione denominata “Pakarta”, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Cittadella (PD) e coordinata dalla Procura della Repubblica di Padova.