Padova

Fermato il molestatore seriale di studentesse dell’Università di Psicologia, diversi gli episodi

L'uomo si avvicinava alle ragazze e le importunava.

Fermato il molestatore seriale di studentesse dell’Università di Psicologia, diversi gli episodi
Padova, 30 Ottobre 2020 ore 09:54

Aveva preso di mira le studentesse dell’Università di Psicologia.

Diversi gli episodi

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Padova, nel pomeriggio di mercoledì 28 ottobre 2020 hanno arrestato H.N., nigeriano di 22 anni regolare e residente a Padova dopo le segnalazioni da parte di alcune studentesse che avevano ricevuto delle molestie da parte dello stesso.

L’uomo si trovava in Via del Pescarotto quando, vedendo due studentesse che passeggiavano ed erano assorte nella loro conversazione, ha deciso di afferrare la 20enne (residente nella Bassa Padovana), stringendole il seno con forza e facendola cadere. La ragazza ha reagito, si è subito rialzata e ha iniziato a inseguire l’uomo che nel frattempo stava cercando di far perdere le sue tracce correndo verso il piazzale Stanga. L’amica nel frattempo ha chiamato il 112 fornendo tutte le informazioni sull’accaduto, descrivendo dettagliatamente l’uomo.

E’ stato fermato

La vittima nel frattempo è riuscita a scattare delle foto al molestatore senza però riuscire a fermarlo. Due passanti hanno cercato invano di bloccare l’uomo che però ha finito la sua corsa in via del Pescarotto, davanti alla concessionaria “Ceccato” dove due equipaggi l’hanno fermato.

Le studentesse, giunte sul posto, hanno subito riconosciuto l’uomo e hanno sporto denuncia negli uffici di Via Rismondo. I Carabinieri, mentre stavano effettuando le ricerche dell’uomo, avevano inoltre ricevuto un’altra segnalazione da parte di una studentessa, 22enne, che aveva subito un’aggressione simile mentre si trovava con un’amica. La giovane ha spiegato che era stata avvicinata da un uomo di colore che le aveva proposto di consumare un rapporto sessuale. Al diniego della giovane, l’uomo ha afferrato le ragazze stringendole per il seno per poi darsi alla fuga. Il sostituto procuratore, Benedetto Roberti ha disposto quindi l’arresto dell’uomo responsabile di violenza sessuale aggravata e continua.

LEGGI ANCHE: Arrestato il “giudice Baù”: si spacciava per magistrato in pensione dirimendo controversie giudiziarie. Anche a Monselice

TI POTREBBE INTERESSARE: Tavolo di crisi Mercatone Uno, Donazzan: “Ministero proroghi l’Amministrazione Straordinaria”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità