Cronaca
Guardia di Finanza

Car tuning: sequestrati 90mila accessori per auto pericolosi

Nei guai un grossista nella zona industriale di Padova, presso il quale venivano commercializzati prodotti di provenienza cinese.

Cronaca Padova, 31 Ottobre 2022 ore 10:23

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Padova hanno sottoposto a sequestro amministrativo circa 90 mila accessori per auto irregolari.

Car tuning: sequestrati 90mila accessori per auto pericolosi

Nei giorni scorsi, nell’ambito del dispositivo operativo per il contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Padova hanno sottoposto a sequestro amministrativo circa 90 mila accessori per auto irregolari, in quanto carenti delle informazioni minime e delle avvertenze dirette al consumatore finale.

Gli articoli di car tuning

L’intervento, condotto dai Baschi Verdi del Gruppo, è scaturito da un’autonoma attività info-investigativa, che ha consentito di individuare un grossista nella zona industriale di Padova, presso il quale venivano commercializzati prodotti di provenienza cinese, rientranti nella categoria degli articoli di car tuning, prevalentemente loghi, stickers e ricambi vari, utilizzati per modificare le caratteristiche esteriori delle autovetture sportive. Con il termine tuning s’intende la modifica di un veicolo rispetto agli standard produttivi di serie, al fine di adeguarlo ai propri gusti o alle proprie specifiche esigenze. I beni rinvenuti non riportavano le indicazioni sulle caratteristiche merceologiche, sull’eventuale presenza di materiali o sostanze potenzialmente dannosi per l’uomo, le cose o l’ambiente, sui dati dell’importatore o del produttore e, in alcuni casi, recavano informazioni in lingua cinese.

Segnalato alla Camera di Commercio

Per le irregolarità riscontrate il legale rappresentante della società è stato segnalato alla Camera di Commercio di Padova per l’avvio del procedimento amministrativo sanzionatorio. Ulteriori accertamenti sono ancora in corso per risalire ai canali di approvvigionamento della merce. L’attività delle Fiamme Gialle di Padova s’inserisce nel più ampio novero dei compiti istituzionali della Guardia di Finanza a tutela del mercato dei beni e servizi, dei consumatori e della libera concorrenza.

 

Seguici sui nostri canali