Cronaca
Inganno

82enne truffato a Codevigo: l’amministratore di sostegno si è impossessato di quasi 200mila euro

Non sono mancati gli ingiustificati prelievi bancomat ed emissione di assegni postali a suo favore.

82enne truffato a Codevigo: l’amministratore di sostegno si è impossessato di quasi 200mila euro
Cronaca Padova, 14 Dicembre 2020 ore 15:19

Il 64enne ha approffittando dello stato di infermità dell'anziano per impossessarsi dell'ingente somma.

La segnalazione

I Carabinieri stazione di Codevigo, al termine delle indagini avviate, deferivano in stato di libertà per circonvezione di persone incapaci, peculato, appropriazione indebita, V.R., nato nel 1956, residente a Bovolenta, il quale, all’esito degli accertamenti susseguenti la segnalazione dei servizi sociali del comune di Codevigo, emergeva che l’indagato, quale amministratore di sostegno di un uomo 82enne, pensionato del luogo, approffittando dello stato di infermità dello stesso, nel periodo compreso tra gennaio e settembre 2018, induceva quest’ultimo a compiere atti di disposizione patrimoniale pregiudizievoli, quali il rimborso graduale della polizza assicurativa “postevita” per un ammontare complessivo di circa 94.000 euro.

Numerosi prelievi

L'uomo, avendo la disponibilità di gestione del conto corrente della vittima, si impossessava dell'ulteriore somma di denaro pari ad 100.000 euro, mediante ingiustificati prelievi bancomat ed emissione di assegni postali a suo favore.

LEGGI ANCHE:

Truffe seriali ai danni dello Stato ed enti pubblici per oltre 7,3 milioni di euro

TI POTREBBE INTERESSARE:

Covid, Zaia: “Assembramenti spettacolo immondo, è una sconfitta sociale” | +2829 positivi | Dati 14 dicembre 2020