Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021
Eventi Padova, 22 Ottobre 2021 ore 07:40

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Padova e provincia. Ecco i nostri consigli per sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021.

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend

PADOVA. Anteprima Padova Jazz Festival 

  • Sabato 23 ottobre

In una sorta di playback virtuoso, il Padova Jazz Festival 2021 recupera quasi totalmente i concerti dell’edizione 2020, che fu completamente annullata a causa del lockdown. E a essi aggiunge numerose novità, guardando al futuro. In scena dal 10 al 21 novembre, la ventitreesima edizione del festival padovano sarà un inno all’Europa, con un cast artistico proveniente da Italia, Svezia, Germania, Russia, oltre a una notevole rappresentanza di musicisti statunitensi che dell’Europa hanno fatto la loro seconda casa. Riflettori puntati, tra gli altri, su David Murray, Enrico Rava con Fred Hersch e su una presenza d’eccezione come quella di Charles Lloyd. Inoltre, come anteprima in attesa del festival, il 23 ottobre si esibiranno due campioni della bossa nova, i brasiliani Fred Martins e Jaques Morelenbaum (Multisala MPX).

Il Padova Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Culturale Miles presieduta da Gabriella Piccolo Casiraghi, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Padova, il sostegno del Ministero della Cultura e la collaborazione del Centro d’Arte degli Studenti dell’Università di Padova, storica associazione cittadina attiva sin dagli anni Quaranta.

Italia & USA: confronto tra big

Due delle serate ospitate alla Sala dei Giganti (Palazzo del Liviano) saranno dedicate agli estimatori del grande jazz saldamente ancorato alle radici della tradizione afroamericana. Il 13 novembre due fenomenali pianisti come Dado Moroni e Danny Grissett si confronteranno sul repertorio di Charlie Parker (la serata prevede anche un set introduttivo con un solo del vibrafonista Pasquale Mirra). Il 17, il sassofonista statunitense David Murray si presenterà alla testa di un trio dalla composizione ideale per esaltare il suo percorso stilistico, partito dal free e poi approdato a un jazz più ‘ecumenico’ tra mainstream, world music, richiami africani (anche qui un set iniziale, con i fiati di Marco Colonna e il basso di Silvia Bolognesi).

Le serate al Teatro Verdi saranno inaugurate, il 18, dall’unica data italiana del sassofonista Charles Lloyd. Mito del jazz anni Sessanta, Lloyd è uno dei solisti dalla più intensa carica espressiva tra quelli in attività: le vibrazioni spirituali che si irradiano dal suo incandescente post-bop ne sono la prova.

Sempre al Teatro Verdi, il 19 si assisterà a un nuovo faccia a faccia tra jazz statunitense e italiano, con l’incontro tra il trombettista Enrico Rava e il pianista Fred Hersch, un duo che è uno dei momenti più poetici dell’attuale panorama jazzistico.

Jazz a piede libero

Le serate con i grandi interpreti del jazz in the tradition saranno affiancate da appuntamenti con un jazz indomito, libertario, decisamente allergico agli schemi precostituiti, affidati alle cure del Centro d’Arte dell’Università di Padova. Alla Sala dei Giganti si ascolteranno gli svedesi Angles 7, che daranno prova della loro capacità di sterzare con inaudita destrezza tra opposti espressivi (il 10 novembre, concerto di apertura del festival); il pianista Fabrizio Puglisi con i suoi Guantanamo, gruppo dedito al grande patrimonio ritmico della tradizione afro-cubana, rivisitato con un tocco di acida psichedelia (l’11, preceduto dalle sonorità mistiche di un solo del sassofonista Dimitri Grechi Espinoza); i Monk’s Casino, quintetto tedesco nel quale spicca la presenza del pianista Alexander von Schlippenbach, con un menù musicale a tutto Monk, reso frenetico e incalzante dalla propensione free della band (il 15, con un set della contrabbassista Federica Michisanti in duo con il sassofonista Errico De Fabritiis in apertura di serata).

Alla musica più avanzata sarà concesso anche l’onore del principale palco cittadino, quello del Verdi, dove il 20 si esibirà la Fire! Orchestra CBA. Il concerto, frutto di una produzione originale del Centro d’Arte in collaborazione con Padova Jazz Festival e Università degli Studi di Padova, sarà la prima assoluta di questa formazione, una compagine di quindici strumentisti che coinvolge artisti scandinavi (guidati dal trio Fire!, che funziona come nucleo dell’ensemble allargato) e un gruppo di ‘spericolati’ musicisti italiani.

Jazz al Caffè Pedrocchi

Immancabili, al Padova Jazz Festival, sono le serate in stile jazz club. E il Caffè Pedrocchi si conferma anche quest’anno come sede privilegiata per questi concerti informali, in cui tra artisti e pubblico non esiste la barriera del palcoscenico. Caffè d’arte di giorno, lo storico locale del centro cittadino si trasformerà per tre sere in live music club: il 12 novembre con la cantautrice Lucy Woodward, che con la sua band propone una personale miscela R&B dal groove molto marcato e venato di jazz; il 14 con l’Expanding Trio del pianista Greg Burk, fautore di un modernismo che mantiene un profondo rapporto con la tradizione; il 16 con il sassofonista Maurizio Giammarco, il cui quintetto Halfplugged Syncotribe strizza l’occhio al crossover tra classico e moderno.

Un epilogo in punta di dita

Il concerto di chiusura del festival, il 21 novembre alla Chiesa di San Gaetano, sarà sotto il segno dell’intimismo e del chiaroscuro, con il duo formato dal chitarrista Ermanno Maria Signorelli e il contrabbassista Ares Tavolazzi.

Jazz life a tutto tondo

Come ormai da tradizione, i concerti principali del Padova Jazz Festival saranno affiancati dagli appuntamenti di Jazz@Bar, che portano la musica dal vivo in numerosi locali del centro e della prima periferia.

Vari appuntamenti confermano infine il profondo legame tra la programmazione concertistica del festival e le arti visive, imprescindibili come documentazione storica ma anche capaci di definire l’estetica del jazz: le mostre fotografiche dedicate agli scatti di Carlo Verri (Scuderie di Palazzo Moroni, dal 5 al 30 novembre) e di Giuseppe Craca (Caffè Pedrocchi, dal 9 al 28); la presentazione di un libro fotografico di Alessandra Freguja (Caffè Pedrocchi, il 14).

PROGRAMMA ANTEPRIMA

Sabato 23 ottobre

Multisala MPX, ore 21

JAQUES MORELENBAUM & FRED MARTINS

“Ultramarino”

Fred Martins (voce, chitarra), Jaques Morelenbaum (violoncello)

PADOVA. I love LEGO

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre

Dal 14 settembre 2021 fino al 31 dicembre 2021, al Centro Culturale Altinate | San Gaetano di Padova è allestita la mostra I LOVE LEGO. Pensata per sognare, divertirsi e riscoprire il proprio lato ludico e creativo scrutando tra i dettagli di interi mondi in miniatura, la mostra propone numerosi scenari interamente realizzati con mattoncini LEGO® che andranno a comporre vere e proprie opere di architettura e ingegneria: dalla città contemporanea ideale alle avventure leggendarie dei pirati, dai paesaggi medievali agli splendori dell’Antica Roma, ricostruiti e minuziosamente progettati coi moduli più famosi al mondo.

Milioni di mattoncini ma non solo. Infatti, a far da cornice ai minimondi Lego e “invadendo” gli stessi diorami, ci saranno le simpaticissime vignette comiche ideate da Legolize (pagina umoristica che crea installazioni utilizzando proprio i LEGO) che accompagneranno i visitatori a dimostrare quanto dei semplici mattoncini siano entrati - anche per un solo momento - a far parte della vita di ciascuno e siano in grado di “creare arte a 360°”.

Fondata da tre ragazzi - Mattia Marangon, Samuele Rovituso e Pietro Alcaro - la pagina Legolize è nata nel 2016 e attualmente conta più di mezzo milione di fan su Instagram e altrettanti su Facebook.

Inoltre, lungo il percorso di mostra saranno presenti anche gli oli ispirati a grandi capolavori della storia dell’arte reinterpretati e trasformati in “uomini lego” dall’artista contemporaneo Stefano Bolcato: unendo la sua passione per i LEGO e la sua arte - attraverso una tecnica pittorica ad olio - crea forme di assemblaggio ispirate in particolare modo dal “magnetismo” dei ritratti rinascimentali.

Informazioni

Orario apertura: dal lunedì al venerdì ore 14.30 – 19.30 Sabato, Domenica e festivi ore10.00 – 19.30 (ultimo ingresso 45 minuti prima)
Gli orari e i giorni di apertura seguono le disposizioni governative in merito alle misure di contenimento Covid19
www.altinatesangaetano.it
www.arthemisia.it
info@arthemisia.it

Biglietti

Intero € 12,00; Ridotto € 10,00; Ridotto Speciale € 5,00

PADOVA. Auto e moto d'epoca 2021

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre

Auto e moto d'epoca è il salone per gli appassionati di motori e della cultura legata all'automotive. L'area fieristica viene dedicata a tre temi principali: "Auto, moto e ricambi d'epoca", "Forme che rievocano emozioni" e "Case automobilistiche".

Evento patrocinato dal Comune di Padova.

Sabato 23 e domenica 24
biglietto intero: 25 euro
ridotto (dai 13 ai 17 anni e persone con invalidità inferiore all'80%): 20 euro
abbonamento 2 giorni (sabato e domenica): 46 euro
abbonamento 2 giorni (venerdì e sabato): 53 euro
abbonamento 3 giorni: (venerdì, sabato e domenica) 76 euro
Entrata gratuita per bambini fino ai 12 anni e per persone con invalidità pari o superiore all'80% con accompagnatore.

Modifiche alla viabilità

In occasione di "Auto e moto d'epoca" è prevista, sabato 23 e domenica 24 ottobre, dalle ore 8:00 alle ore 19:30, la chiusura di una parte di via Niccolò Tommaseo - ordinanza.

Parcheggi

L'elenco dei parcheggi a disposizione dei visitatori è consultabile sul sito di "Auto e moto d'epoca".

Per informazioni
Intermeeting Srl
telefono 049 7386856
email info@autoemotodepoca.com
sito www.autoemotodepoca.com
pagina Facebook www.facebook.com/autoemotodepoca

PADOVA. Welcome to Arcella

  • Sabato 23 ottobre

Sabato 23 ottobre 2021 “Le Mille e Una Arcella” insieme alla cooperativa “Il Sestante” coordina
la manifestazione “Welcome to Arcella”, per invitare tutta la cittadinanza nel nostro bellissimo quartiere
multiculturale. Primo evento di animazione territoriale e sociale con il contributo del Comune di Padova – Assessorato Commercio, Decentramento e Settore Servizi Sociali in collaborazione con la Consulta di Quartiere 2 Nord. La giornata prevede il coinvolgimento diretto delle attività commerciali con somministrazione di prodotti tipici all’interno delle attività stesse e artisti di strada che si muovono all’interno dell’area interessata. Sarà coinvolta la cittadinanza attraverso attività di animazione partecipata e intrattenimento.

PROGRAMMA

Via Pietro Liberi
Ore 12:00, laboratorio per bambini a cura di Teatro Manomagia
Ore 14:00-15:00, spettacolo per bambini “Il mondo a colori” a cura di Metaarte

Via Tiziano Aspetti, 18
Performance artistiche e di intrattenimento a cura di Meraki Padova e Gipsy Circus, ccompagnamento musicale a cura di Martino Cargnel. L’evento sarà accompagnato dall’intervento artistico della maestra d’arte Federica Andreazzo su una saracinesca del cavalcavia Borgomagno con uno dei suoi elegantissimi volti femminili retrò.

L’intervento di street art è ormai una costante creativa del nostro quartiere che apre le sue porte a tutte le tendenze
artistiche con attenzione speciale alle donne che fino a qualche tempo nel territorio padovano erano meno presenti.

SELVAZZANO. Festival Liricheggiando

  • Sabato 23 ottobre

Sabato 23 ottobre 2021 alle ore 21.00 appuntamento all’Auditorium San Michele di Selvazzano Dentro con la grande lirica per una serata dedicata al repertorio di Verdi e Puccini che vedrà ospite il gran tenore Maurizio Saltarin, in occasione del ritiro del Premio alla Carriera per avere portato l’opera e la lirica italiana in tutto il mondo.

Silvia Celadin soprano e Carlo Giannini tenore faranno gli onori di casa insieme accompagnati dall’ensemble orchestrale guidato da Francesca Venzo al pianoforte: un evento di primaria importanza per il Festival della Città di Selvazzano Dentro giunto quest’anno alla decima edizione, organizzato da I Musici Patavini con la direzione artistica di Stefania Miotto.

“Dieci edizioni di Rassegna Lirica sono un traguardo importante: la fiducia riposta da ognuno di voi e dai tanti appassionati che hanno partecipato in questi anni, saranno ripagati dalla partecipazione di alcune delle più belle voci liriche del nostro territorio e non solo, artisti che vantano collaborazioni con importanti Enti Lirici e Fondazioni in Italia e all'estero – spiega il Sindaco della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossi - Per suggellare questo traguardo, durante la Rassegna sarà conferito il Premio alla Carriera al tenore Maurizio Saltarin, 35 anni di concerti e successi nei principali ruoli operistici nei teatri di tutto il mondo”.

A seguito dell’ultima emanazione del nuovo Decreto, la capienza all’Auditorium San Michele torna al completo e di conseguenza i concerti saranno programmati a turno unico alle ore 21.00 per tutta la durata della Rassegna, salvo nuove disposizioni.

L’impegno organizzativo è stato condotto su un doppio fronte, venendo incontro alle esigenze sia degli artisti che del pubblico, con una costante attenzione alla salute di ciascuno e alla condivisione in totale sicurezza di ogni evento - sottolinea la direttrice artistica Stefania Miotto - Auspicandoci un ritorno più che graduale alla normalità a cui eravamo abituati prima di questa pandemia, abbiamo pensato di rivolgere particolare attenzione anche alle attività economiche che al pari del settore dello spettacolo hanno dovuto superare momenti duri per tutti”.

Grazie alla collaborazione con il Distretto del Commercio “Dai Colli Euganei verso la Città del Santo: passaggi sul Bacchiglione” questo impegno si tradurrà nella possibilità di utilizzo dei biglietti di ingressi al concerto per un pari buono spesa da utilizzare in tutti gli esercizi commerciali di Selvazzano Dentro che hanno aderito al progetto. L’iniziativa che lega cultura e commercio continuerà per tutti gli appuntamenti in cartellone, programmati per sabato 30 e 31 ottobre, sabato 20 e 27 novembre e venerdì 3 dicembre sempre con inizio alle ore 21. Infotel 3889507688, prevendite sul sito www.imusicipatavini.it. Biglietti disponibili in Auditorium San Michele 30’ minuti prima dell’inizio di ogni turno.

Ogni acquirente del biglietto di una serata del Festival Liricheggiando 2021 spende 5 euro e riceve un buono di pari valore da utilizzare in uno degli esercizi commerciali locali convenzionati. Hanno aderito numerose attività del territorio che operano in molteplici settori merceologici e altre possono aggiungersi contattando il Distretto del Commercio al numero 366-5736224. Si è avviata una importante collaborazione tra cultura e commercio che da un lato incentiva la partecipazione alla rassegna Lirica, dall’altro da un sostegno concreto ai negozi sotto casa, penalizzati dalla pandemia” conclude il Manager del Distretto del Commercio Boris Sartori.

CALENDARIO GENERALE

Sabato 23 ottobre 2021

Inizio spettacoli ore 21

OMAGGIO A VERDI E PUCCINI

Premio alla Carriera al tenore Maurizio Saltarin

Sabato 30 ottobre 2021

Inizio spettacoli ore 21

UNA VOCE POCO FA

Musiche di Rossini, Puccini

Domenica 31 ottobre 2021

Inizio spettacoli ore 21

XIV TOURNEE TALENTI RUSSI

Vincitori di concorsi nazionali ed internazionali

Sabato 20 novembre 2021

Inizio spettacoli ore 21

BUON COMPLEANNO DISNEY

Musiche di Walt Disney

Sabato 27 novembre 2021

Inizio spettacoli ore 21

AMICI E NEMICI

Musiche di Donizetti, Rossini, Tosti, Lehar

Venerdì 3 dicembre 2021

Inizio spettacoli ore 21

APPLAUSI A ROTA E MORRICONE

Musiche di Nino Rota, Ennio Morricone

TRIBANO. Festa della zucca

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre

A Tribano va in scena la Festa della Zucca, organizzata dalla Pro Loco Tribano nei giorni 22-23-24 e  29-30-31 ottobre e 1 novembre con un menù davvero sfizioso e la voglia di divertirsi in totale sicurezza.