Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 2 e domenica 3 luglio 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 2 e domenica 3 luglio 2022
Eventi Padova, 01 Luglio 2022 ore 07:42

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Padova e provincia. Ecco i nostri consigli per sabato 2 e domenica 3 luglio 2022.

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend

PADOVA. Il Cinquecento a Padova in due weekend

  • Sabato 2 luglio

Saranno due le giornate (2 e 9 luglio) dedicate al Cinquecento programmate all’interno dell’iniziativa 8×8: 8 storie per 8 secoli elaborata dal Dipartimento dei Beni culturali per gli 800 anni dell’Università degli studi di Padova: docenti, ricercatrici e i ricercatori del Dbc propongono un palinsesto di eventi multidisciplinari che mira a illustrare le connessioni tra vita accademica e cittadina.

All’aprirsi del nuovo secolo, lo Studio di Padova con le discussioni filosofiche che si svolgono dentro e fuori le aule universitarie, concorre ad avviare la “maniera moderna” di Giorgione e del giovane Tiziano, in città nel 1511. Si formano in questi anni nuove figure di committenti e di collezionisti, nutriti di studi umanistici e fervidi interessi letterari e spirituali, destinati a promuovere gli sviluppi della grande cultura del Rinascimento, tra essi Pietro Bembo, Alvise Cornaro, Marco Mantova Benavides e molti altri. Intorno a queste figure, attive nelle Accademie letterarie, negli ordini e nelle confraternite cittadine si snodano le tappe di una vicenda artistica concentrata in alcuni cantieri del rinnovamento architettonico e decorativo, tra conventi, oratori, palazzi pubblici e privati: dalla Scuola del Santo, alla cappella dell’Arca in Basilica, all’originale complesso della Loggia e dell’Odeo, alla Sala dei Giganti. I docenti del Dipartimento dei Beni culturali spiegheranno in incontri pubblici gratuiti i momenti più significativi della storia e della cultura cittadine nel corso del XVI secolo, sottolineando elementi di continuità tra produzione artistica e musicale.

La Scuola del Santo o Scoletta, sede dell'Arciconfraternita di sant'Antonio da Padova, conserva nella Sala Priorale uno dei più importanti cicli pittorici della civiltà figurativa rinascimentale. Si tratta di quindici affreschi e tre tele, dedicati ai Miracoli antoniani, scelti dai committenti secondo un preciso programma iconografico e realizzati tra il 1509 e il 1533. Le prime prove spettano ad alcuni dei più affermati pittori della scuola post-mantegnesca (ma la presenza del giovane Tiziano Vecellio che tra il 1510 ed il 1511 esegue ben tre affreschi, segna la svolta verso la maniera moderna e l’apertura di una nuova fase per la pittura padovana, nella quale si inserisce il prosieguo dell’impresa ad opera di altri artisti attivi in terraferma e in laguna (Montagna, Tessari, Campagnola).

La cappella dell’Arca del Santo è un monumento fondamentale del Rinascimento, non solo padovano, vero e proprio manifesto della scultura cinquecentesca. Ai suoi lati si trovano infatti nove rilievi marmorei raffiguranti i miracoli di Sant’Antonio, eseguiti da alcuni tra i più celebri scultori del Cinquecento, da Tullio e Antonio Lombardo a Jacopo Sansovino, Silvio Cosini, Giammaria Mosca e Girolamo Campagna. La splendida volta a lunette presenta inoltre decorazioni in stucco di mano di Tiziano Minio, Silvio Cosini e Danese Cattaneo. La giornata di sabato 2 luglio si apre alle ore 10.00 nella Sala dei Giganti di Palazzo Liviano, in piazza Capitaniato 7 a Padova, con la conferenza “In dialogo sul 500“, introduzione alle attività a cura delle coordinatrici. Alle 12 è in programma una visita guidata alla Sala dei Giganti, accompagnata da un reading sulle fonti letterarie. Nel pomeriggio sono in programma, dalle 17 alle 19 due itinerari tematici: “Tiziano e il primo Cinquecento: la Scoletta e l’arca del Santo” e  “Palladio a Padova”, quest’ultimo con un reading sui Quattro Libri dell’Architettura.

In serata alle ore 21.00, si torna nella Sala dei Giganti di Palazzo Liviano per lo spettacolo gratuito con prenotazione di Luca Chiavinato con Eleonora Fuser dal titolo “Dagli Zanni agli Innamorati... Personaggi di Commedia nel 500”. Il 25 febbraio del 1545, a Padova, una compagnia di comici sottoscrisse il primo contratto professionale conservato, con il quale gli attori si assumevano l'impegno di viaggiare dietro compenso, per rappresentare spettacoli. Sulle orme della Compagnia dei Gelosi e della famiglia Andreini va in scena un carosello delle principali maschere.

PADOVA. Caparezza allo Sherwood Festival

  • Sabato 2 luglio

Il luglio nella “Foresta di Sherwood” inizia con due grandi personaggi della musica italiana: Margherita Vicario (1 luglio) e Caparezza (2 luglio). La cantautrice sarà protagonista di una serata al costo simbolico di un euro. Ancora biglietti disponibili invece per l’attesissima data padovana dell’Exuvia Tour dell’artista pugliese.

Si preannuncia così una grande festa venerdì sera a Sherwood, che proseguirà sabato con Caparezza, che come sempre porterà al festival uno spettacolo indimenticabile, tra grandi successi del passato e inediti estratti dall’ultimo album in studio Exuvia, uscito poco più di un anno fa, e dal quale prende il nome la stessa tournée.

MERLARA. I Cugini di campagna in concerto

  • Sabato 2 luglio

Sabato 2 luglio alle ore 21.30 in programma al parco comunale di Villa Barbarigo a Merlara il tour de I Cugini di Campagna.

Durante la serata stand gastronomico con risotti e grigliate.

Orari
Ore 19.30 apertura dello stand enogastronomico;
Ore 21 inizio spettacolo.

PADOVA. Giro delle mura 2022

  • Domenica 3 luglio

Il giro delle mura in dieci tappe a ciclo continuo, che il Comitato Mura organizza dal 2011, dopo la sospensione del 2021 per la pandemia, riprende il suo cammino nel 2022.

Quattro giri completi

Nel corso dell'anno sono previsti quattro giri completi. In questo modo chi non potesse partecipare alle dieci tappe di seguito potrà recuperare quelle eventualmente perdute in uno dei cicli successivi. Nel corso dell'anno è anche possibile seguire la stessa tappa più volte.

Le visite

Le visite comprendono le passeggiate lungo le mura e l'ingresso agli ambienti interni di volta in volta visitabili (lavori o attività in corso possono impedire temporaneamente l'accesso a uno spazio, mentre nuovi restauri possono rendere agibili spazi che in precedenza non lo erano).

Quando

Le passeggiate si svolgono la domenica mattina con partenza alle ore 9.15 e conclusione alle 12.30 circa (tranne per la tappa "Dal torrione Santa Giustina al baluardo Cornaro" che termina verso le 13).

Come partecipare

È obbligatoria la prenotazione, solo ed esclusivamente tramite la pagina Eventbrite per prenotazione: https://www.eventbrite.it/

Ad ogni appuntamento sarà disponibile un fascicolo illustrativo, per meglio seguire le spiegazioni, al costo di 1 euro.

Si consigliano scarpe comode.

In caso di maltempo (forte pioggia o neve) la passeggiata non verrà effettuata e non verrà recuperata. Dato il carattere ciclico dell'iniziativa, le tappe perdute potranno essere recuperate dagli interessati nel giro successivo.

PADOVA. i rovere in concerto

  • Sabato 2 luglio

La band rivelazione del 2019, I Rovere, formazione pop in piena ascesa prossima ospite sul palco del Parco della Musica in uno dei concerti più attesi della stagione soprattutto dai più giovani. La data costituisce il recupero del concerto previsto inizialmente all’Hall di via Nona Strada nel mese di marzo, rinviato a causa delle restrizioni dovute alla pandemia.

Dopo aver dominato le playlist con i singoli mappamondo e freddo cane i rovere tornano nel 2022 con dalla terra a marte, pubblicato da Sony Music nel mese di febbraio, intimista e trasognato, con qualche ammiccamento alla grande traduzione pop. Un successo sempre più generazionale: i rovere continuano a raccontare cosa significhi avere vent’anni negli anni ‘20, l’amore ai tempi di un “tadb” come nessun altro. Ma oltre l’ascesa digitale sulle playlist e sui social, dove la band conta oltre 90mila followers, c’è molto di più: un successo fatto di sold out, decibel e canzoni cantate a squarciagola. I rovere sono stati infatti protagonisti nel 2019 di circa 40 date estive e di una dozzina di date invernali da headliner, andate sold out nelle principali città, dal Largo Venue di Roma ai Magazzini Generali di Milano, dall’Hiroshima di Torino alla doppia data al Locomotiv di Bologna, loro città di provenienza. Nel 2022 la ripresa li porta ad esibirsi a fianco di artisti del calibro degli Eugenio in via di Gioia e Pinguini Tattici Nucleari, e sul palco del “concertone” del primo maggio in piazza San Giovanni a Roma.

i rovere
i rovere – rigorosamente in minuscolo! – sono inoltre stati i protagonisti di una graphic novel tutta su di loro, “disponibile anche a fumetti” (il minuscolo è ancora d’obbligo), pubblicata da Becco Giallo e disegnata da alcuni tra i migliori illustratori in circolazione, che hanno trasformano i rovere in un quintetto di supereroi capaci di grandi imprese attraverso la sola forza della musica.
Nelson, Luca e Stiva decidono di accogliere ufficialmente nel team Marco e Davide, un tempo collaboratori fondamentali e ora membri effettivi di rovere.

Info
Parco della Musica, al Parco d’Europa

Ingresso da via del Pescarotto

Sabato 2 luglio 2022

Apertura cancelli ore 19.30, inizio concerto ore 21.30

Biglietti in cassa 20 euro

Info web

rovere

BAGNOLI DI SOPRA. Friularo Festival - Summer Edition

  • Sabato 2 e domenica 3 luglio

La Pro Loco di Bagnoli di Sopra (PD), in collaborazione con l'Associazione Culturale NSV Organizzazione Eventi affiliata A.I.C.S. - Comitato Provinciale di Rovigo, organizzano per sabato 2 e domenica 3 luglio 2022, a Bagnoli di Sopra (PD), in Piazza Guglielmo Marconi dalle ore 19 alle ore 24 il mercatino della manifestazione "Friularo Festival - Summer Edition".

Prevista la presenza di espositori delle tradizioni popolari, dell'usato/antiquariato/vintage, dell'artigianato artistico e delle opere d'ingegno creativo con idee regalo per l'estate, bancarelle di prodotti enogastronomici tipici regionali d'Italia e specialità alimentari dolci e salate stagionali, prodotti e rimedi naturali per la cura del corpo e del vivere sano. Il programma della manifestazione prevede la mostra e degustazione vini delle migliori cantine del territorio accompagnati da prodotti gastronomici con ampio spazio a sedere. musica e intrattenimenti vari faranno da cornice alle serate.

Seguici sui nostri canali