Tempo libero
Tempo libero

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 10 e domenica 11 settembre 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 10 e domenica 11 settembre 2022
Tempo libero Padova, 09 Settembre 2022 ore 10:22

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Padova e provincia. Ecco i nostri consigli per sabato 10 e domenica 11 settembre 2022.

Cosa fare a Padova e provincia nel weekend

PADOVA. Visite guidate all'orto botanico

  • Sabato 10 settembre

L'associazione ARKA organizza la visita guidata all'Orto Botanico di Padova e all'annesso Giardino della Biodiversità per sabato 10 Settembre alle ore 16.30. L'attività dura circa 1 ora e 45 minuti. Il numero di partecipanti è limitato, pertanto per partecipare è obbligatoria la prenotazione. Si accettano iscrizioni fino al raggiungimento del numero di partecipanti concesso per la visita (29 persone).

La quota di partecipazione comprende sia il biglietto d’ingresso che il contributo per il servizio guida. Essa varia con l’età come segue:

Adulti (26 anni – 64 anni): 13 euro *
Anziani (over 65): 13 euro
Ragazzi e Giovani da 15 anni a 25 anni: 10 euro
Bimbi e Ragazzi da 6 a 14 anni: 7,50 euro
Bimbi fino a 5 anni: gratis

* solo se, a causa di assenze, il gruppo scendesse sotto le 10 unità, per gli adulti il prezzo del biglietto d’ingresso sarebbe intero, e di conseguenza la quota di partecipazione per gli adulti diventerebbe di 15 euro anziché di 13 euro.

PADOVA. Future Vintage Festival 2022

  • Sabato 10 e domenica 11 settembre

Torna, in collaborazione con Radio Deejay e m2o, a Padova il 9, 10 e 11 settembre, il Future vintage Festival – “Icon: l’hype che non passa di moda”.

Ispirazioni, street culture, tendenze, lifestyle, expo, ospiti, musica, workshop.

Il tema 2022 di Future Vintage Festival, ICONS, è dedicato a tutti i punti di riferimento nell’immaginario comune e collettivo che hanno fatto della contaminazione un punto di forza.
Future Vintage Festival 2022 sarà l’antologia degli statement dei nostri tempi, un punto di osservazione sugli oggetti del desiderio, i nuovi divi, le nuove muse, gli influencer e le menti creative più brillanti che compongono il pantheon, tra dèi e demoni, della nostra strana epoca.

Evento organizzato da Vintage Factory e Superfly Lab

Location
Centro culturale San Gaetano:
Area Marketplace, Incontri con gli Ospiti Gratuiti, Tendenze, Ispirazioni

Giardini dell’Arena:
Live Musicali, Concerti, Dj Set, Lifestyle, Talk, Drink & Food Gourmet, Area Relax, Salotti Vintage en plein air

Chic-nic ai giardini dell'arena per il Future Vintage Festival OFF

Dettagli
Tutti, almeno una volta, abbiamo provato l’Hype. Cos’è? Quell’attesa fibrillante che viene prima dell’uscita di un film o di una serie tv con quell’attrice/attore, o prima del concerto di quell’artista in particolare.

Ma se le star del momento passano, c’è un Hype che non passa mai: quello che proviamo nei confronti delle Icone, i simboli che non smettono mai di accompagnarci e sanno sempre rigenerarsi. Come Padova a settembre, quando torna il Future Vintage Festival.

13 edizioni, un nuovo hype
“Icons. L’Hype che non passa di moda” è il tema della tredicesima edizione della kermesse che legge il passato con lo sguardo rivolto al futuro, mixando stili, tendenze e culture. Un messaggio di tendenza ma anche in controtendenza, se è vero che viviamo in un’epoca dove i Nuovi Divi durano il tempo di una miniserie.

Cosa rende veramente “iconica” un’Icona? Come nasce l’Hype? Esistono oggi Icone che durano? E come saranno quelle di domani? Sono solo alcune delle domande al centro dei talk show del Centro Culturale San Gaetano, al 9 all’11 settembre. A rispondere sarà un parterre di ospiti d’eccezione: sfaccettato, trasversale, unconventional come è nel DNA dell’evento che anche quest’anno rinnova la lunga e fortunata partnership con Radio Deejay e M2O.

“I” come “icons” e di più
La “I” di Icons sarà anche la “I” di “Idee”, “Identità”, “Inclusivity”, “Ironia”, Ispirazioni”. Spazio infatti agli approfondimenti sul pop, i social trends, la migliore comedy italiana, le contaminazioni in ambito fashion (dal vintage allo streetwear), la cultura LGBT+, body positive e green.

Primi ospiti in esclusiva
Dj Albertino: la storia della radio italiana e di Radio Deejay, un innovatore con la stoffa del producer (Neffa, Articolo 31). Sabrina Salerno: cantante, produttrice, conduttrice, 20 milioni di dischi venduti nel mondo e collaborazioni con Icone come Raffaella Carrà e Giorgio Moroder. Nicolai Lilin: la penna di “Educazione Siberiana”, romanzo sconvolgente tradotto in 28 lingue e distribuito in 43 Paesi. Lorenzo Marini: pubblicitario, scrittore e artista, vincitore con la sua agenzia “Lorenzo Marini Group” di oltre 200 premi. Nella sua carriera da art director lavora ed elabora progetti con alcune delle più grandi realtà mondiali. In contemporanea si sviluppa come artista multidisciplinare, dedicandosi negli anni a numerose attività: dal cartooning, alla regia, alla pittura e in particolare alla scrittura Wesa: (Riccardo Vessa, oltre 100mila iscritti sul canale Youtube Wesachannel), vlogger “magnetico” perché capace di rendere pop perfino un dibattito filosofico. Matteo Scelsa: autore del podcast di grido Ragazzacci: un viaggio (auto)ironico sui “bad boys” dal passato difficile che alla fine diventano Icone.

PADOVA. Festival della consapevolezza

  • Sabato 10 e domenica 11 settembre

Debutta a Padova nel meraviglioso scenario del Palazzo della Ragione il 9-10-11 settembre l’inedito Festival della consapevolezza. Il direttore d’orchestra Beatrice Venezi, lo chef stellato vegetariano Pietro Leeman, la prima violinista della Scala Laura Marzadori, l’astrofisica Francesca Matteucci sono solo alcuni protagonisti che raccontano il loro percorso verso la Consapevolezza.

Cos'è il festival della consapevolezza?
Di certo fra tutti gli strumenti che l’uomo ha per vivere, la consapevolezza è il più importante.
La consapevolezza definisce chi siamo, ci rende diversi gli uni dagli altri e nel contempo ci aiuta ad essere sempre più vicini. Nelle giornate del Festival scienziati, artisti, visionari, racconteranno l’essenza invisibile della loro esperienza personale, ciò che li ha cambiati ed elevati, il bello, il buono, il vero e l’utile della loro storia, nella convinzione che questo possa cambiare anche chi li ascolterà. Il Festival della Consapevolezza ricerca e propone i segni di luce che illumineranno il mondo futuro, il nuovo rinascimento.

Luoghi
Padova ospita la prima edizione del Festival della Consapevolezza.
La città nella sua storia ha accolto illustri personaggi (Sant’Antonio, Pietro D’Abano, Giotto, Petrarca, Galileo Galilei) che hanno creato una forte energia culturale e spirituale e preparato la strada al rinascimento. Alcuni dei luoghi più prestigiosi e rappresentativi della città saranno teatro di storie, reading e concerti.

Palazzo della Ragione Padova
La grande sala nell’antica sede dei tribunali cittadini di Padova ospita gli incontri del 9 e 10 settembre con gli ospiti del Festival della Consapevolezza al cospetto del grande Cavallo Ligneo, uno dei simboli della città.
Cappella degli Scrovegni
Nota in tutto il mondo per lo straordinario ciclo di affreschi realizzato da Giotto nel trecento che cambiò la storia della pittura, ospita i reading che, accompagnati dalla musica del primo violino alla Scala, Laura Marzadori, arricchiranno le serate del 9 e 10 settembre.

Piazza delle Erbe

Con Piazza della Frutta fu per secoli il centro commerciale della città. La piazza ospita il concerto dei venti pianoforti in programma la sera dell’11 settembre, al tramonto.
Programma
Nelle giornate del Festival filosofi, storici, artisti, scrittori si interrogano sui modi, gli strumenti e i percorsi che promuovono consapevolezza nell’individuo. Ogni incontro è finalizzato a sviluppare strategie, tecniche, modalità, per raggiungere gli stadi più elevati dell’essere.

9 settembre
Beatrice Venezi - Direttore D'orchestra
Palazzo Della Ragione, Sala Grande
Ci aiuterà a cogliere il momento in cui la musica prende vita e cambia la vita di chi la fa e di chi l’ascolta. Un rinascimento non tanto storico quanto interiore, illustrato da brani suonati da un quartetto d’archi.

Shì-Hèng-Chán - Maestro Shaolin
Palazzo Della Ragione, Sala Grande
Disciplina protetta dall’UNESCO come patrimonio culturale dell’umanità. Il maestro condividerà I fondamenti della cultura Shaolin nell’incontro sul tema: “la vita è la somma di tutte le tue scelte”.

Laura Marzadori - Violinista + Special Guest
Palazzo Della Ragione, Sala Grande
Parole e musica dalla Cappella degli Scrovegni. Il primo violino alla Scala di Milano, Laura Marzadori, accompagna un suggestivo reading per entrare sempre più in contatto con il proprio essere.

10 settembre
Pietro Leemann – Chef
Palazzo Della Ragione, Sala Grande
È stato il primo chef vegetariano a ottenere l’ambitissima stella Michelin in Europa (Joia, Milano). Il suo intervento multisensoriale esplorerà l’essenza degli esseri umani: “Siamo quello che mangiamo”.

Francesca Matteucci – Astrofisica
Palazzo Della Ragione, Sala Grande
Accademica dei Lincei, studia l’evoluzione delle galassie. Il suo intervento multimediale avrà il titolo: “Dal Big Bang a Galileo”.

Patrizio Paoletti - Disruptor-Coach
Palazzo Della Ragione, Sala Grande
Uomo di pace, mentore, invita le persone ad andare oltre I luoghi comuni e i pregiudizi personali, sociali, culturali per indagare in profondità la possibile realizzazione del sé. Ci aiuterà a rispondere alla domanda: “Qual è il te migliore di te che vuoi incontrare?”

Laura Marzadori - Violinista + Special Guest
Palazzo Della Ragione, Sala Grande
Parole e musica dalla Cappella degli Scrovegni. Il primo violino alla Scala di Milano, Laura Marzadori, accompagna un suggestivo reading per entrare sempre più in contatto con il proprio essere.

11 settembre
Il concerto dei venti pianoforti
Piazza Delle Erbe
Il concerto dei venti pianoforti
Biglietti
9 settembre - Biglietti
10 settembre - Biglietti
11 settembre - Biglietti
L’accesso all’evento è GRATUITO, ma richiede una assegnazione obbligatoria di un posto riservato. Prenota il tuo biglietto attraverso i link sottostanti. La prenotazione sarà gestita attraverso EVENTBRITE.COM. Il numero dei posti liberi è soggetto alle limitazioni.
Organizzatori
L’avventura di SUNRISE inizia nel 1996 con il nome di FILM TRIBE PRODUCTION. La casa di produzione fondata da Andrea Salvetti e Miride Bollesan si è distinta per la realizzazione di numerosi videoclip di artisti italiani e non. Qualche esempio? Litfiba, Alexia e Bob Marley.

SUNRISE ha prodotto e realizzato molte monografie – per il mercato italiano e internazionale – di nomi del calibro di Jennifer Lopez, Mariah Carey, Laura Pausini, Ligabue, Ricky Martin e Biagio Antonacci. Sempre sul versante musicale, ha prodotto in collaborazione con Heineken una serie di dodici documentari “Le città musicali” girati tra Londra, Parigi, Amsterdam, Dublino, New Orleans, New York e Rio, il documentario su Enzo Avitabile “My Soul Express” (in onda su Sky Arte), il DVD di Marco Mengoni “Re matto” e il documentario “Giovanni racconta Allevi” (per Sony Music International).

ABANO TERME. "80 Voglia di Abano"

  • Sabato 10 settembre

Sabato 10 settembre, si accenderanno le luci sull' 80 Voglia di Abano, un evento unico nel suo genere! Con il patrocinio del Comune di Abano Terme e organizzato da AMC Eventi e Comunicazione e Dancing Pom Pon, coadiuvati da una serie di sponsor e imprenditori della zona che hanno voluto fortemente fare questo regalo ad Abano e a tutti gli appassionati della musica Anni 80.

I veri protagonisti del fenomeno Italo disco saliranno sul palco allestito al Centro Ippico di Abano Terme per un evento all'insegna di un tempo memorabile. Per l’occasione saranno allestiti anche dei food truck e drink point che saranno operativi dalle ore 19.

Si esibiranno dal vivo:

Gazebo, Ivana Spagna, Tracy Spencer, Den Harrow, Jo Squillo, Johnson Righeira e Sabrina Salerno

L'appuntamento è per le ore 20 con DJ Gaddamix che aprirà le danze; la serata sarà presentata dalla splendida Jo Squillo e Marco Cappello con la partecipazione della band Evolution 80 che accompagnerà gli artisti per un vero e proprio live per riproporre i fasti del “Festivalbar”.

Sabato 10 settembre, 80 Voglia di Abano, Centro ippico di Abano Terme (PD).

L’evento, ad ingresso gratuito, sta riscuotendo un notevole riscontro da parte del pubblico e non solo, in quanto ci sono pervenute richieste da tutto il territoriale nazionale e anche dall’estero tra cui è stata accreditata una Radio Tv danese che intervisterà gli ospiti in questa occasione unica.

Media partner: Radio Company e Radio80

PADOVA. Alla scoperta della Padova fluviale

  • Sabato 10 settembre

Padovanità è pienamente operativa in questa nuova annata associativa e organizza questo interessante aperitivo in barca alla scoperta dei luoghi più pittoreschi e nascosti della nostra amata Padova.

A bordo della Burchiella Casanova, scopriremo una dimensione nuova della città vista dall’acqua e da una prospettiva privilegiata: le antiche mura, i monumenti, i bastioni e i palazzi storici di Padova. L’imbarco si effettuerà dal pontile di fronte a Porta Portello: l'antico porto fluviale con la più bella ed imponente porta di ingresso alla città e la magnifica scalinata cinquecentesca. Costeggiando le mura e gli antichi ed imponenti bastioni cinquecenteschi, si supererà l'antico ponte dei Graissi per raggiungere la superba Villa Giovannelli del tardo seicento veneto di Noventa Padovana da cui si rientrerà.

Il tutto sarà allietato da musica e da un piacevole aperitivo servito a bordo durante la navigazione!

È richiesto un contributo di 15 euro, per i bambini di soli 5 euro. È necessaria la prenotazione anticipata del posto solamente tramite e-mail all'indirizzo eventipadovanita@gmail.com.

L'evento verrà svolto nel pieno rispetto delle normative regionali e nazionali relative al Covid-19.

TORREGLIA. Marco e Pippo live

  • Domenica 11 settembre

Il clamoroso successo degli spettacoli estivi di Marco e Pippo conferma la potenza comica de "l'unico duo che è un trio", con una serie di date sold-out da Asiago all’Adriatico che hanno trascinato il pubblico in un vortice di risate grazie ad uno spettacolo comico unico, attuale, irriverente e ricco di contenuti, spunti e momenti esilaranti.

Il successo
Un successo, quello del loro show "Finalmente Live!", che non accenna ad arrestarsi ed anzi – con oltre 2mila biglietti venduti in 10 giorni per gli show di Torreglia (PD) e Villadose (RO) – ecco l’annuncio a grandissima richiesta di una nuova data nel padovano: Marco e Pippo, oltre al già raggiunto sold-out di venerdì 9 settembre, saranno protagonisti in Piazza Mercato a Torreglia anche domenica 11 settembre, con orario anticipato alle 20.30 per permettere a tutti di godersi questa grande festa!

«Un pubblico che ci fa sentire a casa»
Il trio commenta così il suo grande ritorno sul palco in questi mesi: «Dopo due anni di restrizioni è bellissimo ritrovare il pubblico delle nostre zone, quello col quale siamo cresciuti: grazie a loro ci sentiamo sempre a casa». Ma c'è da dire che, se dal vivo il trio sta confermando tutto il suo talento, è estremamente attivo anche tra i social e la TV, anche qui con un grandissimo riscontro di pubblico. Da un lato, i video comici sui loro canali social diventano spesso virali raccogliendo mensilmente oltre 2 milioni di interazioni. Dall'altro, Marco e Pippo si sono da poco cimentati nel loro "Sensaltro Show" (in onda su Antenna3 per tutto luglio e in replica ad agosto), un fortunato format televisivo di intrattenimento comico realizzato negli studi della Zed Entertainment, che tanto crede e sta investendo su questi ragazzi. Che commentano così quest'estate a cavallo tra spettacoli live e show televisivi: «Da diversi anni affianchiamo alla nostra attività di spettacoli comici dal vivo, la produzione di video. Sono due linguaggi e due esperienze di comicità completamente diverse, che arrivano anche a pubblici diversi. Il nostro desiderio è che la grande fetta di pubblico che ci conosce solo per i video, scelga di vederci agli spettacoli per usufruire della nostra comicità in maniera diversa, con più carica, energia e coinvolgimento».

Veneto, ma non solo
Numeri e seguito in continua ascesa hanno dato la possibilità a Marco e Pippo di uscire dalla comicità Made in Veneto, «ingentilendo il dialetto, provando a farci capire anche sul resto del territorio italiano», con il chiaro obiettivo di farsi apprezzare a livello nazionale con una ricetta semplicissima: «Vorremmo far capire che esiste un Veneto dell’allegria, gogliardico, lontano da alcuni stereotipi, vogliamo far sorridere in maniera intelligente, vorremmo dare spazio alla comicità veneta accanto alle due comico-capitali Roma e Milano».

Lo spettacolo
Ed ora, in attesa delle grandi sorprese in serbo per l'inverno, il trio continua a cavalcare il successo di “Finalmente Live! “, uno spettacolo brillante, ritmato e sorprendente che in questa calda estate 2022 ha travolto migliaia e migliaia di fan con un'onda di risate. Il pubblico troverà i loro sketch sempre attualizzati, con nuovi personaggi come Jean Piere e le sue acconciature “wow”, Alberigo Fuffa nella sua rubrica “Quasi Famosi” inseme a storici personaggi del trio: Duilio e Ines in perenne terapia di coppia, Vianeo da Mestre nei panni dell’addetto alla security, Maci e i suoi colloqui di lavoro, le disavventure del nonno Eligio e la badante fino all’amatissimo assessore Ciano Contin.

L'evento
Insomma, le due date di Torreglia del 9 e 11 settembre saranno di nuovo un'occasione unica per fare il pieno di divertimento! I biglietti saranno presto in vendita su Ticketmaster.it e Ticketone.it: il consiglio è di affrettarsi all’acquisto per non rischiare di perdersi uno show indimenticabile.

Seguici sui nostri canali