Piatto doccia rovinato? Ecco come sostituirlo senza spendere un capitale

Piatto doccia rovinato? Ecco come sostituirlo senza spendere un capitale
Idee & Consigli 27 Agosto 2021 ore 11:18

Il piatto doccia è un elemento fondamentale, che con il passare del tempo può rovinarsi presentando delle crepe oppure assumendo un colore giallino che di certo non lo rende gradevole nell’aspetto. Il fatto che il piatto doccia sia rovinato però non significa che l’intero box debba essere sostituito: si può infatti cambiare anche solo questo componente, evitando di spendere cifre da capogiro. Oggi vediamo proprio come fare per sostituire il piatto doccia rovinato in economia.

Prendere le misure del piatto doccia

Il primo passo da compiere è quello di prendere le misure del piatto doccia rovinato, in modo da poterne poi acquistare uno che sia compatibile e che si possa sostituire al precedente senza problemi. Anche se nella maggior parte dei casi questi sono componenti che hanno dimensioni standard, conviene sempre prendere le misure per sicurezza in modo da non rischiare di acquistare un piatto doccia troppo grande o troppo piccolo. In tal caso infatti non lo si potrebbe installare, se non sostituendo anche altri componenti come il box. 

Scegliere un nuovo piatto doccia

Al giorno d’oggi esistono moltissime tipologie di piatti doccia, che vengono realizzati in diversi materiali: dall’acrilico alla resina alla classica ceramica. Considerate che quelli che vanno per la maggiore sono lisci e hanno uno spessore ridotto, ma esistono moltissime varianti dunque da questo punto di vista potete assecondare i vostri gusti. L’importante è tenere sempre in considerazione le misure del piatto doccia vecchio, evitando le soluzioni a filo pavimento che richiederebbero dei lavori di muratura e di livellamento del pavimento.

Chiedere un preventivo per l’installazione

Rivolgersi ad un professionista per l’installazione del nuovo piatto doccia e per la rimozione di quello precedente è sicuramente più costoso che affidarsi al fai da te. Vale però la pena chiedere un preventivo, perché i prezzi per un intervento come questo non sono esagerati e potreste rientrare comunque nel vostro budget. Bisogna infatti considerare che eliminare il vecchio piatto e fissare quello nuovo non è proprio uno scherzo: si riesce anche con il fai da te ma bisogna avere un minimo di manualità e di esperienza per evitare di fare disastri. 

Sostituire il piatto doccia con il fai da te

Se il preventivo vi sembra troppo alto e volete provare a sostituire il vecchio piatto doccia con il fai da te, preoccupatevi di seguire una guida passo passo e prestate attenzione ad ogni dettaglio. In questo caso è fondamentale che la posizione dello scarico coincida perfettamente, perché se un professionista non ha di certo problemi nello spostare i tubi di qualche centimetri, per voi potrebbe rivelarsi alquanto complicato. 

Rimuovete dunque il vecchio piatto con l’aiuto di uno scalpello e di un cacciavite, pulite bene il vano eliminando ogni residuo quindi fissate quello nuovo in base alle indicazioni fornite dal produttore. In base al materiale del piatto doccia che acquisterete infatti la sua installazione è differente e saranno necessari materiali e strumenti diversi. 

Si tratta di un’operazione che in molti fanno in autonomia, ma che dovrebbe essere effettuata da un idraulico per essere certi di ottenere un risultato a regola d’arte.