Idee & Consigli

Consigli per un sonno migliore, anche in estate

Consigli per un sonno migliore, anche in estate
Idee & Consigli 09 Luglio 2022 ore 07:00

Dormire bene diventa un miraggio in estate. Se l'insonnia è una costante per molte persone, durante le torride notti estive il numero di chi non trova riposo si impenna. E se condizionatori e ventilatori vanno usati con parsimonia, per i problemi che possono lasciare al risveglio, ci sono alcuni consigli che, indipendentemente dalla temperatura, possono favorire l'addormentamento ed il mantenimento del sonno anche in notti roventi. Si chiama igiene del sonno, la disciplina che punta a suggerire comportamenti corretti in grado di migliorare la quantità e la qualità del riposo. La corretta alimentazione è in cima agli alleati per un buon sonno: consumare pasti leggeri la sera, per non incorrere in problemi di digestione, prediligere alimenti ad alto contenuto di sostanze come il triptofano, precursore della serotonina, sono sempre ottime azioni. Ma, siccome non esiste il pasto perfetto per un buon sonno, ecco che corrono in aiuto gli integratori alimentari mirati. 

Tra i migliori integratori per dormire, ovvero quei prodotti che contribuiscono a favorire il riposo, troviamo sicuramente V/Dream di VitaVi, un prodotto che offre i benefici di ben 6 ingredienti essenziali per favorire il sonno: la Melatonina, l'Ashwagandha, il Triptofano, l'Escolzia, la Vitamina B6 ed il Magnesio. L'assunzione di 2 capsule al giorno di questo prodotto aiuterà a prendere sonno più facilmente e a mantenere una qualità del riposo soddisfacente.

Oltre alla dieta e agli integratori alimentari, però, ci sono altri consigli da mettere in pratica per aiutare il sonno. La temperatura della stanza è molto importante in fase di addormentamento e, anche se il caldo c'è, è bene fare in modo di contenerlo il più possibile, ad esempio, chiudendo le imposte nelle ore più calde e aprendo finestre e persiane nelle ore serali.Il buon sonno, però non si cura solo la sera ma durante tutta la giornata. Allora, occorre fare attenzione al numero di caffè presi, cercando di non superare mai le tre unità e di non assumere alcuna bevanda a base di caffeina dopo le tre del pomeriggio. Attenzione anche all'attività fisica: entro un certo limite, infatti, stimola le endorfine ma, se praticata troppo a ridosso del riposo, l'adrenalina rilasciata può essere disturbante.

Niente televisione o device prima di andare a letto, soprattutto se si assumono integratori a base di Melatonina: meglio dedicarsi alla lettura di un libro e spegnere tutti i dispositivi. Ultimo consiglio: se proprio non si riesce a prendere sonno, alzarsi da letto ed evitare di guardare l'orologio in modo ossessivo!

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter