Politica
Siglato l'accordo

La Federazione dei Comuni del Camposampierese mette piede a Bruxelles

Grazie ad un accordo firmato con Unioncamere del Veneto la Federazione mette piede in Europa: l’ufficio garantirà un accesso più efficace a bandi ed iniziative UE.

La Federazione dei Comuni del Camposampierese mette piede a Bruxelles
Politica Alta Padovana, 26 Ottobre 2021 ore 17:35

Presentato oggi, martedì 26 ottobre 2021, durante una conferenza stampa, un importante accordo di collaborazione siglato con l’Unione delle Camere di Commercio del Veneto.

La Federazione dei Comuni del Camposampierese

Un ufficio a Bruxelles, per intercettare i più importanti strumenti di sviluppo messi in pista dall’Europa. La Federazione dei Comuni del Camposampierese ha presentato oggi, martedì 26 ottobre 2021, durante una conferenza stampa, un importante accordo di collaborazione siglato con l’Unione delle Camere di Commercio del Veneto, garantendosi la possibilità di avere una rappresentanza fisica – ma soprattutto una rete di approfondimento e relazione – direttamente a Bruxelles.

A firmare il protocollo d’intesa sono stati il presidente di Unioncamere del Veneto, Mario Pozza, ed il presidente della Federazione dei Comuni del Camposampierese, Daniele Canella.

“La Federazione rappresenta un bacino di oltre 90 mila abitanti, in una posizione centrale e baricentrica, a cavallo fra tre province del Veneto – ha dichiarato alla stampa Canella -. Il nostro territorio unisce una grande coesione locale, mettendo in rete i servizi di 10 comuni, con uno sguardo fortemente orientato anche all’ambito internazionale. Stiamo lavorando da alcuni mesi per strutturare in maniera organica la complessa gestione dei bandi e dei finanziamenti dell’Europa, ovviamente con particolare attenzione per i fondi del PNRR che porterà in Italia a investimenti di oltre 222 miliardi di euro.

È a pieno regime un Ufficio Europa, nei locali della Federazione, e ora abbiamo anche un ufficio a Bruxelles, che potrà essere il punto di riferimento per incontri, progetti, iniziative direttamente a due passi dalla Commissione UE e dalle principali sedi istituzionali dell’Europa”, ha terminato Canella.

Un'unica regia

L’accordo è stato firmato a Villa Querini, sede della Federazione dei Comuni del Camposampierese ed avrà anche la grandissima valenza di garantire una supervisione tecnica sui progetti, con un unico centro di orientamento per i diversi ambiti d’intervento, dall’ambiente al sociale.

“Il Camposampierese è un territorio particolarmente attivo in campo economico, oltre che sociale e culturale - ha detto il presidente di Unioncamere del Veneto, Mario Pozza, accompagnato durante la conferenza stampa dal vice segretario generale di Unioncamere Valentina Montesarchio – L’accordo con la Federazione permetterà ai tecnici federali di poter contare anche sulla nostra esperienza internazionale. A Bruxelles siamo presenti dal 1996 con una sede di rappresentanza, i cui uffici sono condivisi con la Regione del Veneto, e siamo in grado di garantire una precisa strategia di approccio alle istituzioni e alle politiche dell’Unione Europea, con un servizio condiviso a favore del territorio”.

I presenti

All’incontro hanno partecipato anche il direttore di Venicepromex, Franco Conzato, Eleonora Marton, la coordinatrice della sede di Bruxelles di Unioncamere del Veneto e per la Federazione dei Comuni del Camposampierese oltre al presidente Daniele Canella, i sindaci Katia Maccarrone e Stefano Scattolin, il direttore generale Anna Maria Giacomelli e l’European project manager, Valentina Fietta, la quale coordina anche l’Ufficio Europa in seno alla Federazione.