Menu
Cerca
Aggiornamenti

Covid, Zaia: "Variante indiana, vaccini potrebbero essere meno efficaci" | +848 positivi | Dati 27 aprile 2021

Sul caso Report e sul fuorionda del direttore Flor a proposito dello studio Crisanti: "Gli parleremo chiedendo conto delle sue affermazioni".

Covid, Zaia: "Variante indiana, vaccini potrebbero essere meno efficaci" | +848 positivi | Dati 27 aprile 2021
Politica Padova, 27 Aprile 2021 ore 15:20

Punto stampa da Marghera con al centro il caso Report e la variante indiana individuata nel vicentino. Due casi sotto osservazione anche a Venezia.

Il bollettino aggiornato

+848 positivi nelle ultime 24  ore (2,42% l'incidenza), 1546 (+6) i ricoverati, di cui 1.328 (+3), +3 in terapia intensiva, +36 decessi.

"Massima attenzione e non abbassare la guardia - ha esordito il Governatore - Oggi possiamo dire un terzo dei veneti ha già avuto la prima inoculazione, nelle ultime 24 ore abbiamo fatto oltre 22mila vaccini. Chiedo un po' di pazienza per le prenotazioni dei 60enni avviate ieri. Fino al 19 maggio avremo un sovraccarico di prenotazioni, ma provate perché ogni tanto si aprono gli slot".

Nella serata di ieri erano già 80mila le richieste di prenotazione da tutto il Veneto.

Le criticità evidenziate da Report

Sulla puntata di Report andata in onda ieri sera, che ha messo l'accento sulle criticità in Veneto della seconda ondata, Zaia ha sottolineato:

"Non vedo negativamente il servizio di Report, che ieri sera non ho avuto modo di guardare, dimostra che l'amministrazione è trasparente. Il fuorionda di Flor? Ne parleremo con lui e chiederemo conto delle sue affermazioni".

La dottoressa Russo ha poi ribadito, a proposito dello studio "scomparso" del professor Crisanti, che nessun documento ufficiale era arrivato in Regione.

La variante indiana

Aggiornamenti sul sequenziamento della variante indiana trovata a Bassano del Grappa su padre e figlia, li ha poi forniti la dottoressa Ricci:

"Si tratta di due casi di cittadini dell'Ulss7 Pedemontana che avevano fatto un viaggio in India e sono rientrati in Italia, c'è stato un contatto diretto e questa è una buona notizia come il fatto che li abbiamo identificati subito, mettendo in quarantena gli interessati che così non hanno contagiato esterni alla famiglia. Gli anticorpi naturali o vaccinali, come per la variante brasiliana, potrebbero essere meno efficaci, stiamo approfondendo".

Due ulteriori casi di variante indiana "di importazione" sono in fase di valutazione in provincia di Venezia. Ma sono già state prese tutte le dovute precauzioni.