Economia
Padova

Stanziati 350.000 euro da investire sul territorio per le Consulte di quartiere

Le Consulte hanno deciso di definire gli investimenti con il coinvolgimento dei cittadini.

Stanziati 350.000 euro da investire sul territorio per le Consulte di quartiere
Economia Padova, 04 Febbraio 2021 ore 10:26

Con l’approvazione dell’ultimo bilancio comunale sono stati destinati 350.000 euro alle Consulte di quartiere con l’obiettivo che le Consulte stesse definiscano come investirli sul territorio. Si tratta di 35.000 euro a Consulta, che saranno destinati a diversi capitoli di bilancio in accordo con gli Assessori di riferimento.

Coinvolti i cittadini

Le Consulte hanno deciso di definire gli investimenti con il coinvolgimento dei cittadini, per questo motivo, da domani, sulle loro pagine social, sarà disponibile un questionario, che ogni padovano potrà compilare specificando il quartiere di appartenenza.

Ogni persona potrà indicare un attività o un intervento specifici che vorrebbe vedere realizzata nel territorio, indicando se si tratta di:

  • attività sociali e di supporto all’inclusione;
  • verde pubblico;
  • arredo urbano e piccoli interventi di rigenerazione urbana;
  • scuola, educazione e formazione;
  • sviluppo di comunità, partecipazione e attività di aggregazione;
  • sport e tempo libero.

Il risultato di questi questionari saranno la base di partenza perché le Consulte definiscano le loro priorità, che saranno trasferite ai vari Assessorati perché operino successivamente le opportune variazioni di bilancio utili ad impegnare le spese definite. Non saranno quindi le Consulte a gestire il procedimento di spesa per gli interventi definiti, ma i singoli Assessorati.

Dialogo costante

A proposito l’assessore al decentramento Francesca Benciolini ha affermato:

"E’ un altro modo di dare centralità alla Consulte e un altro tassello per la costruzione della Padova policentrica. Quando si vive e si opera quotidianamente nel territorio si hanno più chiare esigenze e necessità, per questo abbiamo deciso di intraprendere questa strada, perché la miglior risposta ai bisogni è quella che ci viene data dai cittadini stessi.
Ringrazio tutti i Presidenti e le Presidenti di Consulta, per il lavoro congiunto nella definizione di questa modalità. Nelle prossime settimane il dialogo sarà costante e ci impegneremo perché i desideri della città diventino concreti".

L’assessore con delega alla partecipazione Marta Nalin:

"Poter contare su un orientamento dato dai cittadini stessi è fondamentale per ogni tipo di investimento. Quest’anno abbiamo destinato 350.000 euro e abbiamo individuato modalità di definizione delle spese, ma l’idea è quella di arrivare nel tempo alla redazione di un vero e proprio bilancio partecipato, con il protagonismo dei nostri quartieri".

I Presidenti delle Consulte di quartiere accolgono la novità dei fondi da investire sui territori con molta soddisfazione:

"Ad ogni territorio è stato assegnato un budget di spesa di 35.000 euro per iniziative, attività, piccoli interventi. Riteniamo che questo sia un passo davvero importante per tutta la città perché per la prima volta i cittadini saranno chiamati a dare indicazioni e suggerimenti alle proprie Consulte di riferimento su come utilizzare questo budget e tutte le Consulte sono già al lavoro per raccogliere e analizzare tali proposte".