Economia
Padova

Diventano 31 i milioni destinati per gli autobus elettrici padovani

Il rinnovo del parco degli autobus dei servizi di trasporto pubblico locale.

Diventano 31 i milioni destinati per gli autobus elettrici padovani
Economia Padova, 11 Gennaio 2021 ore 11:24

Sono stati assegnati a Padova ulteriori 20.574.433 euro per l’acquisto di bus elettrici. Si vanno ad aggiungere ai 10.667.298 euro già stanziati, per un totale di oltre 31 milioni.

Qualità dell'aria

Questo stanziamento è regolato da un Piano strategico nazionale della mobilità sostenibile, "destinato al rinnovo del parco degli autobus dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale, alla promozione e al miglioramento della qualità dell’aria con tecnologie innovative", approvato con DPCM n. 1360 del 7 aprile 2019.

Nello specifico il Comune di Padova beneficerà del finanziamento destinato ai Comuni capoluogo di città metropolitane e province ad alto inquinamento e del finanziamento destinato a Comuni e città metropolitane con popolazione maggiore di 100.000 abitanti. Tali fondi devono essere destinati all’acquisto di veicoli adibiti esclusivamente al trasporto pubblico locale e alle relative infrastrutture.

Investimento importante

Soddisfatto l'assessore Andrea Ragona ha affermato:

"Siamo in graduatoria e manca solo il passaggio formale della Conferenza Stato - Regioni. Essendo un finanziamento che copre mezzi sostenibili, abbiamo scelto di investire sugli autobus elettrici. Saranno quelli più utilizzati e ragioneremo assieme all’Azienda su quali tratte inserirli. Si tratta di una cifra veramente importante, che si va ad aggiungere ai circa 11 milioni già stanziati, per un totale di circa 31 milioni con i quali riusciremo ad acquistare oltre 60 autobus e relative infrastrutture. Nessuna città di medie dimensioni come la nostra può contare su un investimento di questo tipo. Se aggiungiamo questi autobus alle linea del tram già in funzione e a quella di prossima costruzione la nostra città potrà contare su un trasporto pubblico di cui la maggior parte del servizio urbano sarà in elettrico. La nostra Amministrazione continua con il tram, ma anche con il rinnovo della flotta degli autobus. Abbiamo sempre detto che ci interessano i bus elettrici, così come abbiamo sempre detto che non sono sostitutivi del tram, ma dei vecchi mezzi. Perseguiamo l’innovazione in tutto, qualsiasi essa sia".

LEGGI ANCHE:

Nuovo Dpcm: niente asporto dopo le 18 dal 16 gennaio, de profundis per lo sci