Fino a domenica

“Solidaria”: terza edizione del festival per far ripartire la cultura e la solidarietà

Il tema è "Apertamente" e vuole significare la necessità di riprendere il contatto con l’ambiente e il paesaggio che ci circonda, ma vuole anche essere un invito ad un approccio mentale aperto.

“Solidaria”: terza edizione del festival per far ripartire la cultura e la solidarietà
Padova, 23 Settembre 2020 ore 17:44

Una terza edizione che ha un forte significato.

Ottima partenza

Lunedì 21 settembre 2020 è inziata ufficialmente la terza edizione del festival “Solidaria” con l’inaugurazione che si è svolta a Palazzo Moroni. Si sono alternati sul palco per i saluti istituzionali, il sindaco Sergio Giordani, Emanuele Alecci, presidente del CSV provinciale di Padova, Andrea Martella Sottosegretario Presidenza Consiglio dei Ministri, in collegamento video Stefano Tabò, Presidente del Csv net e Lejla Šehić Relićan del CEV – Centre for European Volunteering. La cerimonia si è conclusa con la presentazione di Stefania Tomain di Poste Italiane, del francobollo celebrativo di Padova capitale europea del volontariato 2020 e della medaglia con Gianpietro Sanavia del Circolo Numismatico Patavino.

Riprendere il contatto con l’ambiente

La parola che descrive la terza edizione del festival è “Apertamente”. E’ il tema 2020 che è stato pensato prima dell’emergenza Covid-19 e che inevitabilmente ora assume un nuovo e più forte significato. “Apertamente” vuole significare la necessità di riprendere il contatto con l’ambiente e il paesaggio che ci circonda, ma vuole anche essere un invito ad un approccio mentale aperto, necessario per costruire comunità accoglienti ed inclusive.
La Convenzione europea del paesaggio, che compie vent’anni, vuole essere l’ossatura su cui far poggiare la storia di questa edizione di Solidaria proprio perché paesaggio è innanzitutto relazione. Un luogo, infatti, diviene paesaggio nel momento in cui c’è una intermediazione umana, nel momento in cui c’è una relazione tra uomo e ambiente, un paesaggio diviene oggetto di tutela nel momento in cui una comunità di uomini stabilisce quali sono i valori e le regole che ritiene fondamentale salvaguardare.

Numerosi i temi trattati

Questa edizione permette di analizzare diversi temi come quello del paesaggio con le buone prassi italiane sulla cura del paesaggio, dal giardino della Kolymbethra di Agrigento alla scuola di Paesaggio molisana. Sempre sul tema del paesaggio è importante anche l’appuntamento dedicato ai cinque anni dalla “Laudato si”, l’enciclica di Papa Francesco sul nostro rapporto con la natura. Il tema della ”apertura” troverà sviluppo con uno sguardo all’Europa e al mondo. Si parlerà di diritti umani, di  volontariato e l’impegno civile. Non mancano inoltre gli appuntamenti con la musica e l’arte.

Appuntamenti in diretta streaming

Il palinsesto di Solidaria è composto da più di 20 appuntamenti, che termineranno domenica 27 settembre 2020. Si tratta di appuntamenti nati grazie alla collaborazione di moltissimi soggetti diversi, dagli Ordini professionali ai tavoli di lavoro di Padova capitale europea del volontariato.

Gli appuntamenti saranno dislocati in vari spazi cittadini, anche all’aperto, sempre a numero ridotto per garantire la sicurezza di ciascuno; inoltre tutti gli appuntamenti saranno trasmessi in diretta streaming dalla pagina FB di Solidaria e dal canale Youtube del CSV Padova. Calendario completo qui.

4 foto Sfoglia la gallery
Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità