Via libera ai musei

Padova: riparte anche il sistema museale

La Cappella degli Scrovegni torna fruibile in tutto il suo splendore, da oggi aperti anche Museo Eremitani, Palazzo Zuchermann, Palazzo della Ragione e Casa del Petrarca

Padova: riparte anche il sistema museale
Padova, 19 Maggio 2020 ore 10:33

Riaperta da lunedì 18 maggio la Cappella degli Scrovegni e da martedì 19 anche tutti i siti museali della città.

Padova: per la fase 2 riaprono i musei cittadini

Il sistema museale padovano riparte con la riapertura della Cappella degli Scrovegni e oggi, martedì 19, con Museo Eremitani, Palazzo Zuchermann, Palazzo della Ragione e Casa del Petrarca.

“Siamo stati tra i primi in Italia ad aprire in sicurezza e da subito questi luoghi di cultura anche come grande segno di speranza per la nostra città”, sottolinea il primo cittadino Sergio Giordani.

 

3 foto Sfoglia la gallery

La Cultura sempre in primo piano

Il Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche del Comune ha lavorato intensamente nei giorni scorsi per arrivare preparato alla riapertura di oggi in tutta sicurezza per dipendenti e visitatori. “Siamo tra i primi musei del Veneto a riaprire – sottolinea l’assessore alla cultura Andrea Colasio – e ricordo che i musei statali non ripartiranno prima degli inizia di giugno. Abbiamo fatto un grande lavoro che ci permette di accogliere i visitatori in assoluta sicurezza e tranquillità. Partiamo dalla Cappella degli Scrovegni che già questa mattina è aperta: la capienza dei visitatori per turno di visita è purtroppo scesa a 10 persone e abbiamo ridisegnato gli spazi sia nella sala d’attesa che all’interno della Cappella perché sia rispettata la distanza di sicurezza di un metro.

Per il Museo Eremitani abbiamo modificato gli spazi della biglietteria e del bookshop sempre con l’obiettivo di garantire la giusta distanza e abbiamo realizzato un nuovo spazio guardaroba fornito anche di 50 armadietti dotati di chiave dove i visitatori possono lasciare in sicurezza, non solo dai furti, ma anche da contatti indesiderati, borse e altri oggetti. I percorsi all’interno del Museo, inoltre sono stati ridisegnati in modo che in una sorta di percorso obbligato non ci siano incroci tra i flussi di visitatori e assembramenti. Ricordo che oggi riapre al San Gaetano anche la mostra dedicata a Belzoni anch’essa totalmente in sicurezza.

Voglio ringraziare la ditta padovana Italsun Cosmetica e il suo titolare Simone Vasti , che ci hanno fornito gratuitamente le piantane e i dispenser con il gel disinfettante presenti in tutte le nostre sedi museali e fondamentali per assicurare la sanificazioni delle mani dei visitatori”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità