Festival di Sanremo

Achille Lauro e le sue origini polesane: il nonno membro di spicco della DC

L'artista più discusso della prima serata sanremese fa parlare di sé anche nel rodigino.

Achille Lauro e le sue origini polesane: il nonno membro di spicco della DC
Padova, 06 Febbraio 2020 ore 11:11

Achille Lauro e le sue origini polesane: il nonno membro di spicco della DC.

La performance più discussa a Sanremo

E’ stata quella di Achille Lauro, al secolo Lauro de Marinis, la performance più discussa della prima serata di Sanremo.  Il rapper ha stupito il pubblico del Festival con un outfit davvero stravagante. Lauro si è presentato con un mantello che poi ha tolto, in stile “francescano”, sfoggiando poi una sorta di vestito da bagnino totalmente trasparente, con mutande in vista.

Le origini polesane

Lauro de Marinis è nato a Verona l’11 luglio del 1990, anche se poi la famiglia si è trasferita a Roma. Il giovane artista si è sempre professato “romano” e non ha mai parlato delle sue origini, ma è il suo nonno materno era Archimede Zambon, personaggio di spicco della Dc polesana. Zambon, negli anni Settanta e Ottanta è stato anche presidente della Camera di commercio di Rovigo: un uomo conosciutissimo e molto stimato.

A Rovigo, per anni, ha vissuto uno zio musicista di Achille e a poca distanza dal Polesine, nel padovano, vivono anche due zie materne del cantante romano.

Insomma nelle vene dell’artista protagonista al Festival scorre sangue polesano.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei