Emergenza Coronavirus

Veneto: i casi salgono a 2704, a Vo’ ancora nessun nuovo caso

Sono invece ben 8.658 le persone in isolamento domiciliare.

Veneto: i casi salgono a 2704, a Vo’ ancora nessun nuovo caso
Padova, 17 Marzo 2020 ore 11:16

Sono 2.704 i casi positivi al Coronavirus in Veneto, 163 in più rispetto all’ultima rilevazione del pomeriggio di ieri.

I dati diffusi dal bollettino regionale: il contagio rallenta

Sono 2704 le persone positive al coronavirus (163 in più rispetto a ieri) in Veneto a martedì 17 marzo. E’ questo il nuovo bilancio nel report pubblicato dalla Regione questa mattina che segnala anche 4 ulteriori vittime di questa pandemia.

A Padova e provincia ci sono 669 contagiati, 47 in più rispetto a ieri sera, mentre a Vo’ i contagi si sono fermati e rimangono 82. Nell’azienda ospedaliera di Padova ci sono 50 ricoverati in condizioni non gravi (+1) e 24 in rianimazione (+2).

Sono ben 8658 le persone in isolamento domiciliare per i 14 giorni di quarantena. Tra loro non solo i positivi asintomatici ma anche i contatti.

I numeri provincia per provincia

A Padova ci sono 669 persone positive al test, 47 in più. Sono 1871 quelli in isolamento domiciliare.

A Vo’ rimangono 82 le persone positive al test. Sono 182 quelli in isolamento domiciliare.

A Treviso ci sono 502 persone positive al test, 36 in più rispetto. Sono 1268 quelli in isolamento domiciliare.

A Venezia ci sono 378 persone positive al test, 19 in più. Sono 1777 quelli in isolamento domiciliare.

A Verona ci sono 481 persone positive al test, 43 in più. Sono 1725 quelli in isolamento domiciliare.

A Vicenza ci sono 325 persone positive al test, 33 in più. Sono 1087 quelli in isolamento domiciliare.

A Belluno ci sono sempre 109 persone positive al test, 3 in più. Sono 343 quelli in isolamento domiciliare.

A Rovigo 28 persone positive al test. Sono 405 quelli in isolamento domiciliare.

Sono 44 (+10) le persone positive con domicilio fuori dal Veneto e 56 (-28) quelle in attesa dell’assegnazione epidemioligica in corso.

I ricoveri negli ospedali

Nell’azienda Ospedaliera di Padova ci sono 50 ricoverati (+1) e 24 sono in terapia intensiva (+2). Sono 39 le persone dimesse, rimangono 6 i decessi.

Nell’azienda Ospedaliera di Verona ci sono 41 ricoverati (-2) e 26 in terapia intensiva. Sono 9 le persone dimesse e i decessi salgono a 7 (+2).

Nell’ospedale di Belluno ci sono 17 persone ricoverate (+2), 4 in terapia intensiva. Tre dimissioni, due decessi.

Nell’ospedale di Feltre ci sono 8 persone ricoverate. Sono due i decessi.

Nell’ospedale di Treviso ci sono 77 ricoverati e ci sono 13 persone in terapia intensiva. 50 i pazienti dimessi. I decessi sono saliti a 30 (+1).

Nell’ospedale di Oderzo c’è una persona ricoverata e i decessi sono fermi a uno.

Nell’ospedale di Conegliano ci sono 6 persone ricoverate e 11 sono in terapia intensiva. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Vittorio Veneto ci sono 2 persone ricoverate. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Castelfranco ci sono 7 persone ricoverate. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Montebelluna ci sono 2 pazienti in terapia intensiva. I decessi rimangono 2.

Nell’ospedale di Mestre ci sono 42 persone ricoverate e 10 in terapia intensiva. Sono 3 le persone dimesse e i decessi rimangono 7.

Nell’ospedale di Venezia ci sono 12 persone ricoverate, 4 in terapia intensiva. Sono 4 le persone dimesse e i decessi rimangono 2.

Nell’ospedale di Mirano ci sono 10 persone ricoverate e 14 in terapia intensiva. Una persona è stata dimessa.

Nell’ospedale di Dolo ci sono 26 persone ricoverate, 3 in terapia intensiva (+1). I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Chioggia una persona rimane ricoverata. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di San Donà di Piave non c’è nessuno ricoverato.

Nell’ospedale di Jesolo ci sono 15 persone ricoverate e 8 in terapia intensiva. I decessi rimangono due.

Nell’ospedale di Rovigo ci sono 10 persone ricoverate, cinque pazienti sono stati dimessi.

Nell’ospedale di Trecenta rimangono 2 persone in terapia intensiva.

Nell’ospedale di Adria una persona è stata ricoverata in area non critica.

Nell’ospedale di Schiavonia ci sono 58 persone ricoverate (-1) e 10 sono in terapia intensiva (+1). Sono due le persone dimesse e decessi dal 21 febbraio rimangono 3.

Nell’ospedale di Piove di Sacco ci sono 14 persone ricoverate (-1) e 3 in terapia intensiva (+1). Un decesso dallo scorso 21 febbraio.

Nell’ospedale di Cittadella ci sono 10 persone ricoverate (-1). Una persona è stata dimessa e decessi rimangono due.

Nell’ospedale di Santorso ci sono 11 persone ricoverate e 4 sono state dimesse.

Nell’ospedale di Bassano ci sono 15 persone ricoverate (+1), una in terapia intensiva. I decessi salgono a 2.

Nell’ospedale di Asiago 14 persone sono ricoverati in area non critica (-1). I decessi salgono a 2 (+1).

Nell’ospedale di Vicenza 22 persone ricoverate (+4), 19 in terapia intensiva (+2). sono 12 le persone dimesse e i decessi sono fermi a 1.

Nell’ospedale di Noventa Vicentina ci sono 3 persone ricoverate.

Nell’ospedale di Arzignano non c’è più nessun ricoverato.

Nell’ospedale di Valdagno non c’è più nessun ricoverato.

Nell’ospedale di Legnago ci sono 9 persone ricoverate e 6 in terapia intensiva (+1). I decessi restano 1.

Nell’ospedale di San Bonifacio 3 persone ricoverate in area non critica.

Nell’ospedale di Villafranca ci sono 5 persone ricoverate.

Nell’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar ci sono 43 persone ricoverate (-2) e 9 in terapia intensiva. Tre pazienti sono stati dimessi. I decessi rimangono due.

Nell’ospedale P.Pederzoli-Peschiera ci sono 15 pazienti ricoverati in area non critica, due sono in terapia intensiva.

Le persone dimesse sono in totale 136 e si trovano in isolamento domiciliare in quarantena. I ricoveri sono 2 in più rispetto a ieri. 8 persone in più sono state ricoverate in terapia intensiva. I decessi durante la notte sono stati 4.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità