Arresto a Padova

Tunisino arrestato due volte in 24 ore a Padova

L'uomo, una volta saputo che doveva essere espulso dal territorio nazionale, ha distrutto gli uffici della polizia e ha colpito gli agenti.

Tunisino arrestato due volte in 24 ore a Padova
Cronaca Padova, 14 Settembre 2021 ore 19:11

È stato arrestato domenica sera per detenzione e spaccio di eroina dal personale della sezione volanti in via Jappelli, a Padova, un cittadino tunisino quarantaduenne, Amor Ben Lazhar Torch, persona già nota alle forze dell'ordine per avere commesso in passato diversi reati in violazione delle norme in materia di stupefacenti, nonché numerosi reati contro il patrimonio.

Distrutte le stanze del comando di polizia

A seguito del processo per direttissima, lunedì mattina è stato accompagnato in Questura per eseguire il decreto di espulsione del Prefetto di Padova, essendo irregolare sul territorio nazionale, ma, al momento in cui è venuto a sapere del provvedimento, il tunisino ha dato in escandescenza danneggiando scrivanie e computer presenti all’interno della Sezione Volanti.

Calci e pugni agli agenti

Gli agenti, che lo hanno immediatamente bloccato, sono stati anch’essi colpiti dall’uomo con calci e pugni e uno di loro ha riportato lesioni al volto e una frattura alla mano, con prognosi di 21 giorni. Lo straniero è stato nuovamente arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni gravi e danneggiamento aggravato. Questa mattina, a seguito dell’ulteriore rito per direttissima, è stato sottoposto all’obbligo di firma.