Arrestato

Trova un idraulico online ma è un truffatore: in fumo 1000 euro

La vittima, però, si è accorta della transazione non autorizzata. E ha messo in pista i Carabinieri...

Trova un idraulico online ma è un truffatore: in fumo 1000 euro
Cronaca Padova, 06 Maggio 2021 ore 14:53

05 maggio 2021, nel pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Selvazzano Dentro hanno arrestato in flagranza, per il reato di truffa, Alex Giuliana, nato nel 1979, residente a Mirano.

Trova un idraulico online ma è un truffatore: in fumo 1000 euro

Quest’ultimo è stato fermato dagli operanti all’interno dell’abitazione di una donna di 48 anni, residente a Selvazzano Dentro, mentre stava tentando di compiere una truffa, per la seconda volta, avendone già commessa una il giorno precedente ai danni della stessa donna.

Quest’ultima ieri mattina si era presentata negli uffici dei Carabinieri del luogo per riferire quanto accadutole il giorno precedente, ovvero che, dovendo effettuare alcuni semplici lavori di idraulica, si era rivolta ad un operatore del settore reperito on line.

L’uomo si era presentato e dopo avere visionato le opere da realizzare aveva preventivato un importo tra i 2 mila e i 2.500 Euro, chiedendo alla donna di “strisciare” la propria carta di pagamento nel pos in suo possesso, solo allo scopo di verificarne la solvibilità ed estrapolarne gli estremi.

Le cose, però, sono andate diversamente, infatti l’uomo, approfittando della buona fede della cliente, aveva eseguito un prelievo di 1.000 Euro a sua insaputa e se n’era andato con l’accordo di tornare il giorno successivo.

La donna, accortasi della transazione non pattuita, si è rivolta ai Carabinieri che, eseguendo una veloce verifica sull’utenza utilizzata dal sedicente idraulico, hanno immediatamente accertato come quel numero telefonico fosse già stato utilizzato in passato per commettere delle truffe, pertanto, decidevano di attendere l’arrivo di quest’ultimo a casa della donna, considerato che era stato fissato un incontro per il pomeriggio.

Nella circostanza, l’uomo, ripresentatosi dalla sua potenziale cliente, ha tentato di effettuare altre due transazioni da 1000 Euro, affermando che i lavori richiesti avrebbero dovuto essere pagati in anticipo.

Vista la situazione, i militari hanno fermato il soggetto, trovato in possesso di due apparati pos portatili, alcuni contratti firmati con altre tre persone residenti nel triveneto e due targhe di nazionalità Ceca che lo stesso aveva occultato nel bagagliaio della sua autovettura, con targa della stessa nazionalità.

Contattate le persone riportate sui contratti rinvenuti, è stato appurato come le stesse avessero già versato degli acconti salati, con delle transazioni pos non autorizzate, per lavori non ancora effettuati.

Alla luce dei fatti, Alex Giuliana è stato arrestato per il reato di truffa e trattenuto in camera di sicurezza come disposto dal P.M. di turno, che ha fissato l‘udienza di convalida, con procedura del rito direttissimo, per la mattinata odierna. Sequestrato il materiale rinvenuto che sarà di compendio per le ulteriori indagini che saranno svolte per appurare altri casi analoghi a quello che ha dato luogo all’arresto in argomento.