Menu
Cerca
Padova

Tentano di rubare bancomat e carte di credito, ma vengono beccati con le mani nel sacco (di immondizia)

Arrestati tre giovani campani per tentato furto aggravato in concorso di 200 carte prepagate di differenti Istituti di Credito dall’interno del Centro Smistamento delle Poste Italiane.

Tentano di rubare bancomat e carte di credito, ma vengono beccati con le mani nel sacco (di immondizia)
Cronaca Padova, 27 Aprile 2021 ore 08:53

Arrestati tre giovani campani, due ventenni e un diciannovenne, per tentato furto aggravato in concorso di 200 carte prepagate di differenti Istituti di Credito dall’interno del Centro Smistamento delle Poste Italiane.

Tentano di rubare bancomat e carte di credito

Sabato sera, le pattuglie della Sezione Volanti di Padova hanno arrestato tre giovani campani, due ventenni e un diciannovenne, per tentato furto aggravato in concorso di 200 carte prepagate di differenti Istituti di Credito dall’interno del Centro Smistamento delle Poste Italiane, in via della Ricerca Scientifica in zona industriale.

Alle ore 22 dello scorso 24 aprile è giunta sulla linea del 113 una telefonata da parte del responsabile della videosorveglianza di Milano del Centro di Smistamento delle Poste Italiane che segnalava di notare dalle telecamere un uomo incappucciato che rovistava all’interno della struttura.

Tentano di rubare bancomat e carte di credito, ma vengono beccati con le mani nel sacco (di immondizia)

Immediatamente la Centrale Operativa diramava la nota a tutti gli equipaggi presenti sul territorio che celermente raggiungevano l’obiettivo segnalato.

In considerazione degli ampi spazi di cui è formata la struttura, gli equipaggi si sono divisi perlustrando tutti i padiglioni finché, in un’ampia area una pattuglia ha sorpreso un soggetto travisato con cappuccio e mascherina intento a rovistare tra bancali contenenti pile di buste con bancomat e carte di credito e, poco distante, un altro individuo con in mano una sacca nera per l’immondizia già mezza piena di buste contenenti carte di pagamento.

Il tentativo di fuga

Intimati a fermarsi, i due sono scappati verso il basculante aperto del padiglione 16 da cui erano entrati furtivamente, ma gli agenti, unitamente a una seconda pattuglia posizionata sul cortile del magazzino per sbarrare le vie di fuga, hanno raggiunto e bloccato i due giovani, identificandoli in un 19enne e un 20enne di origine campana.

Nel sacco nero gli operatori hanno trovato 200 buste contenenti diverse carte prepagate di diversi Istituti Bancari. Nel corso dell’operazione gli agenti hanno notato che il cellulare di uno dei malviventi continuava a squillare ripetutamente e pertanto, intuito che potesse trattarsi di un terzo componente del gruppo in attesa del ritorno dei complici, si sono messi alla ricerca perlustrando l’intera area circostante.

Il terzo complice in auto

L’intuito ha dato ragione ai poliziotti che hanno individuato e bloccato il terzo uomo, un 20enne napoletano, a bordo di una Ford Fiesta, nascosta all’interno del parcheggio del DC Hotel Interational in Corso Stati Uniti, posto alla guida del veicolo pronto a metterla in moto per fuggire con i due complici e la refurtiva.

Il 19enne, colpito da precedenti di polizia e i due 20enni, entrambi incensurati, sono stati accompagnati in Questura e arrestati per tentato furto aggravato in concorso tra loro.