Cronaca
Guardia di Finanza

Slot e videolottery in funzione oltre l'orario consentito: mega multe in città

E poi la droga... sequestrati 130 grammi di stupefacente, 43 soggetti segnalati

Cronaca Padova, 29 Luglio 2022 ore 11:08

Con l’avvio della stagione estiva i Finanzieri del Comando Provinciale di Padova hanno intensificato il controllo del territorio, soprattutto per il contrasto del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, riscontrando 43 casi di detenzione di modica quantità, con conseguente segnalazione dei trasgressori agli uffici delle Prefetture competenti. Inoltre, sono state contestate violazioni per il mancato rispetto delle limitazioni all’orario dell’esercizio del gioco, con sanzioni fino a 70.500 euro.

Slot e videolottery in funzione oltre l'orario consentito: mega multe in città

Nel dettaglio, allo scopo di garantire un adeguato livello di sicurezza nelle aree della città di Padova e nelle zone limitrofe caratterizzate dalla presenza di microcriminalità o dall’elevata presenza di giovani avventori attirati dalle iniziative sociali estive, le Fiamme Gialle del Gruppo di Padova hanno approntato un piano di controllo che ha visto l’impiego di baschi verdi e unità cinofile.

Tra le centinaia di soggetti controllati sono state principalmente accertate, anche grazie al fiuto dei cani antidroga, violazioni amministrative in materia di droga, che hanno consentito di segnalare 43 soggetti e sequestrare complessivamente 130 grammi tra cocaina, eroina, hashish e marijuana.

Nello stesso periodo sono stati effettuati ulteriori controlli per verificare il rispetto delle norme sulla prevenzione dei rischi del gioco d’azzardo patologico, riscontrando 6 violazioni da parte di altrettanti titolari di esercizi commerciali, che non rispettavano i limiti di orario imposti dalla vigente normativa regionale sul funzionamento di slot machine e videolottery. Nei casi di specie, gli apparecchi per il gioco sono risultati accesi e utilizzati da diversi avventori in orari nei quali ne è prescritta l’interruzione.

L’operazione condotta dai Finanzieri di Padova s’inquadra nei più generali compiti di controllo del territorio, unitamente alle altre forze di polizia, specie nei punti nevralgici di aggregazione della città, e testimonia il continuo impegno del Corpo volto a garantire il concorso all’ordine e alla sicurezza pubblica e il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter