Vo' Euganeo

SisonodiVo’: nuova pagina per i commercianti del Paese della zona rossa

Come per le grandi città anche il piccolo centro cerca di rinascere

SisonodiVo’: nuova pagina per i commercianti del Paese della zona rossa
Colli Euganei, 03 Marzo 2020 ore 10:06

SisonodiVo’: nasce la nuova pagina per i commercianti del Paese della zona rossa.

Nel momento di difficoltà nasce la pagina dei commercianti di Vo’

Si chiama SisonodiVo’ la nuova pagina Facebook dedicata a tutti coloro che hanno un’attività commerciale nel comune Euganeo epicentro della zona rossa. A ideare la campagna social Erik e l’assistente Giulia con Denis.

In questi giorni particolari ci siamo chiesti spesso, come possiamo aiutare i nostri concittadini.

Noi siamo all’interno della ormai famosa “Zona Rossa” di Vo’ e abbiamo pensato di creare questa pagina sulla scia del messaggio #MilanoNonSiFerma, #PiacenzaNonSiFerma, #CodognoNonSiFerma ecc. Questo perché crediamo, che solo aiutandoci l’un l’altro e sostenendo le attività dei nostri concittadini si possa reagire a questo momento di crisi.

Così è nata questa pagina che raccoglierà tutte le attività commerciali di Vo’ Euganeo.

COME FARE?

– Chi ha una piccola attività può partecipare al pagina scrivendo di cosa si occupa, quando riaprirà il negozio e cosa vende;

– Chi fa il libero professionista può presentarsi e raccontare quali sono i suoi servizi, cosa offre, ecc.

GLI OBIETTIVI?

– Creare una sorta di filiera corta, invitare a scegliere le nostre attività;

– Fare conoscere a tutti le bellezze, le peculiarità,i prodotti e le fantastiche professionalità di Vo’;

Sosteniamo le attività e di conseguenza i posti di lavoro. Sosteniamo le istituzioni e attendiamo che svolgano un corretto lavoro per contenere il contagio e tutelare la salute di tutti. Ma nel frattempo…dimostriamo con i fatti di essere in grado di “fare sistema”! Potete scriverci a sisonodivo@gmail.com, oppure Whatsapp +39.328.0327727″.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità