Cronaca
E' un 43enne del Kosovo

Si trasforma in uomo bionico per superare l'esame di guida ma si fa beccare

Ha tentato di superare l’esame teorico per la patente di guida usando di nascosto apparecchi elettronici: denunciato dalla Polizia Stradale

Si trasforma in uomo bionico per superare l'esame di guida ma si fa beccare
Cronaca Padova, 25 Agosto 2022 ore 15:06

Gli agenti della Polizia Stradale di Padova sono intervenuti in Corso Spagna presso gli Uffici della Motorizzazione, su richiesta di un funzionario addetto all’esame teorico per il conseguimento della patente di guida (categoria B).

Si trasforma in uomo bionico per superare l'esame di guida ma si fa beccare

Il funzionario si era accorto del probabile utilizzo, non consentito, di apparecchiatura elettronica, ad opera di un esaminando, durante l’esame. Gli agenti della Polizia Stradale hanno preso contatti con il richiedente il quale ha indicato loro il presunto utilizzatore dell’apparecchiatura.

Terminata la sessione d’esame e fatti uscire gli altri partecipanti, i poliziotti hanno fatto ingresso nell’aula, unitamente alla pattuglia dei Carabinieri già presente sul posto, provvedendo ad identificare la persona indicata, un 43enne originario del Kosovo.

Alla richiesta dei poliziotti di mostrare quanto avesse con sé, l’uomo ha riferito di aver utilizzato l’apparecchiatura elettronica per tentare di superare il concorso, mostrando agli stessi un auricolare bluetooth occultato nell’orecchio sinistro, collegato ad un microfono con batteria di alimentazione posto nel taschino sinistro della camicia.

I poliziotti, durante il controllo, hanno altresì rinvenuto un altro apparecchio che l’uomo aveva occultato sotto il braccio, nascondendolo con nastro adesivo e collegato ad un adattatore con connessione wi-fi riposto nella tasca dei pantaloni.

L’uomo, accompagnato presso gli Uffici del Compartimento Polizia Stradale Veneto è stato indagato per aver indotto in errore un Pubblico Ufficiale in concorso con altre persone al momento ignote.

I dispositivi sono stati sottoposti a sequestro.

Seguici sui nostri canali