Specializzandi in sciopero

Sciopero specializzandi: presto i dati reali fugheranno ogni dubbio

Ieri l'incontro con la Direzione dell’Azienda Ospedale Università di Padova.

Sciopero specializzandi: presto i dati reali fugheranno ogni dubbio
Padova, 05 Maggio 2020 ore 10:01

Ieri, lunedì 4 maggio, si è svolto l’incontro, richiesto a gran voce dagli Specializzandi, con la Direzione dell’Azienda Ospedale Università di Padova.

Dopo le accuse agli specializzandi, la verità dei dati

In piena emergenza sanitaria nazionale per il coronavirus, i medici specializzandi dell’ospedale di Padova dalle 8 di lunedì mattina, 4 maggio, sono scesi in sciopero. Durante una teleconferenza con altri medici organizzata su una piattaforma web specializzata, il direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera di Padova, Daniele Donato aveva riferito ai colleghi: “Sono stati gli specializzandi a metterci in difficoltà sul lavoro. Quando dovevano eseguire le misure di barriera erano estremamente precisi e monitorati, ma quando si trovavano nella sala loro dedicata a mangiare un panino o per usare il computer hanno trovato un’occasione di contatto che ha consentito la trasmissione del virus”.  Tra gli specializzandi – aveva enunciato Donato – 36 sono risultati positivi ma solo uno è stato contagiato da un paziente, “Gli altri si sono infettati durante i momenti di socializzazione al di fuori dell’area assistenziale”. Dati messi in dubbio dagli specializzandi padovani.

“I dati illustrati da Donato – spiega Andrea Frascati, presidente di MeSPad Specializzandi Padova – sono stati smentiti dalla Medicina preventiva, secondo la quale almeno 16 dei 36 specializzandi risultati positivi al Covid-19 hanno contratto l’infezione sul posto di lavoro e almeno quattro direttamente da pazienti infetti. Nessuno ci può accusare di aver favorito il contagio in ospedale”.

L’esito dell’incontro chiarificatore

Lunedì 4 maggio si è svolto l’incontro, richiesto a gran voce dagli Specializzandi, con la Direzione dell’Azienda Ospedale Università di Padova.

“I vertici dell’Azienda – spiegano gli specializzandi – si sono impegnati a rendere pubblici i dati per definire, al di là di ogni ragionevole dubbio, che una componente significativa degli Specializzandi contagiati si è positivizzata al SARS-COV 2 in contesto lavorativo e non in ambito extra-ospedaliero”.

L’iniziale indisponibilità al dialogo del”Azienda, a seguito delle gravi affermazioni della Direzione Sanitaria nella figura di Daniele Donato, aveva determinato una presa di posizione dei Medici in formazione specialistica di Padova, sfociata nell’astensione dalle attività formative dell’85% degli stessi. Ciò ha inoltre contribuito a far emergere le criticità logistiche e formative riscontrate nelle diverse Scuole di Specializzazione che Università ed Azienda Ospedaliera si impegnano ad affrontare punto per punto nelle sedi istituzionali.

“Reputiamo questo incontro un punto di partenza per il miglioramento della formazione e della qualità della vita professionale dei Medici in Formazione Specialistica – afferma Andrea Frascati, Presidente MeSPad – una maggiore presa di coscienza della nostra figura, fondamentale e a volte sottovalutata”.

“Chiediamo che l’Università e l’Azienda Ospedaliera collaborino maggiormente nel tutelare la formazione specialistica e che la Regione – conclude Mirko Claus, Presidente Nazionale di FederSpecializzandi – non dimentichi il contributo che ogni giorno gli Specializzandi offrono al Servizio Sanitario Regionale e nondimeno nella specifica occasione dell’emergenza COVID-19. Ringraziamo per tutte le manifestazioni di vicinanza e sostegno, in particolare l’Ordine dei Medici Nazionale e Regionale e i numerosissimi medici ed operatori sanitari che non hanno mancato di dimostrare la loro solidarietà. Auspichiamo che il confronto con gli Organi deputati alla nostra formazione e l’Azienda presso la quale prestiamo il nostro servizio possa continuare a dare i propri frutti. Siamo orgogliosi di rappresentare una realtà che nella co esione ha trovato la forza di reagire a tutela della propria dignità e dei propri diritti”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Padova e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Prima Padova (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità