Cronaca
Verona

Rubano un carico di lamiere di acciaio a Villanova di Camposampiero, scatta l'inseguimento

Le lamiere, per un valore di 8.000 euro sono state sequestrate in attesa di essere restituite al proprietario.

Rubano un carico di lamiere di acciaio a Villanova di Camposampiero, scatta l'inseguimento
Cronaca Padova, 09 Febbraio 2021 ore 12:26

Una notte movimentata per i Carabinieri della Stazione di Pionca di Vigonza e della Sezione Radiomobile della Compagnia di Padova, quella appena trascorsa, conclusasi con l’arresto di un sinti che aveva rubato un carico di lamiere di acciaio da un’azienda di Villanova di Camposampiero, mentre il complice è riuscito a fuggire ed è in fase di identificazione.

Furti di materiale metallico

Erano circa le 22.30 di ieri quando una pattuglia della Stazione di Pionca di Vigonza, in servizio esterno di prevenzione, ha notato un autocarro che si stava immettendo sulla tangenziale, con due persone a bordo.

Dato che, negli ultimi tempi, è stato registrato un aumento di furti di materiale metallico nelle aziende e il Comando Provinciale di Padova ha diramato la direttiva di controllare tutti i mezzi ritenuti sospetti, i militari hanno deciso di procedere con degli accertamenti.

L'inseguimento

Gli operanti, però, impediti dalle manovre del conducente del Fiat Iveco che li precedeva, il quale accelerava e continuava a viaggiare in centro strada per non essere affiancato, davano inizio ad un inseguimento allertando la centrale operativa e le pattuglie della sezione radiomobile cittadina, considerato che la direzione dei fuggitivi era proprio verso Padova.

Dopo oltre una ventina di minuti di inseguimento, l’autocarro imboccava via Argine Destro del Piovego dove era impossibilitato a proseguire la corsa. I due individui a bordo abbandonavano, quindi, il veicolo tentando di fuggire a piedi. Uno dei due fuggitivi, nella fattispecie colui che era seduto sul lato passeggero è stato bloccato e trasportato nella sede di via Rismondo, mentre il suo complice, favorito dall’oscurità, è riuscito a fuggire.

Il materiale rubato

Nell’ispezionare il veicolo i militari hanno constatato che sul cassone erano stati caricati sette “pallet” con appoggiate altrettante lamiere di alluminio, che riconducevano alla ditta “Simatec” di Villanova di Camposampiero, e il veicolo era intestato al proprietario di quest’ultima, quindi verosimilmente asportato per trasportare il carico di metallo.

Come hanno consentito di appurare i successivi accertamenti, il titolare dell’azienda in argomento non si era ancora accordo del furto subito, ma recatosi in azienda, ha subito realizzato che il metallo era stato asportato dalla stessa come dicasi per l’autocarro.

I ladri avevano abbattuto anche il portone dell’azienda confinante, una ditta che tratta prodotti per la verniciatura, ma non avevano asportato nulla. Premesso quanto sopra ed emersa chiara la responsabilità della persona fermata, identificata per HALILOVIC Brendo, nato nel 2001 e residente a Vicenza, gli operanti hanno proceduto al suo arresto in ordine al reato di furto aggravato in concorso, trattenendolo nelle camere di sicurezza fino all’udienza di convalida che avrà luogo nella mattinata odierna, come disposto dal Pubblico Ministero di turno. Le lamiere, per un valore di 8.000 euro sono state sequestrate in attesa di essere restituite al proprietario.