In via Roma

Rissa in un kebabbaro a Solesino, cliente prende a sediate il titolare che reagisce con un bastone

Sul cliente, già noto alle forze dell'ordine, pende un divieto di accesso agli esercizi pubblici. Pare che la lite sia scoppiata perché volesse bere una birra senza pagare

Rissa in un kebabbaro a Solesino, cliente prende a sediate il titolare che reagisce con un bastone
Pubblicato:
Aggiornato:

Nella notte tra sabato 22 e domenica, 23 giugno 2024, i Carabinieri sono intervenuti in un kebabbaro a Solesino a seguito di una lite tra il titolare e un cliente, il quale lo ha aggredito con violenza, lanciandogli addosso anche una sedia. (in copertina: immagine della zona di via Roma a Solesino)

Lite nella notte

L'episodio violento si è verificato verso le 2 di notte tra sabato 22 e domenica 23 giugno. I Carabinieri di Este sono intervenuti presso un kebabbaro di Via Roma a Solesino, a seguito della segnalazione di alcuni residenti, infastiditi dalle continua urla e schiamazzi provenienti dal locale, che ogni notte rappresentavano elemento di disturbo.

Ma questa volta si è arrivati al limite, complice il comportamento di un cliente, di origini marocchine, nei confronti del titolare dell'esercizio commerciale, cittadino pakistano. Da una prima discussione tra i due, in pochi minuti la situazione è degenerata.

La discussione diventa una rissa

Invitato a uscire dal locale, il cliente ha preso una sedia e ha cercato di colpire il titolare, il quale ha tentato di difendersi con un bastone. Chiaramente, le urla hanno portato all'attenzione i residenti di Via Roma, che hanno allertato i Carabinieri.

Gli agenti hanno sentito a lungo il proprietario del locale, al fine di comprendere come si fosse arrivati alla violenza. Secondo quanto ci è stato riferito, si pensa che il cliente fosse ubriaco e che volesse bere una birra senza pagare.

Quest'ultimo, già noto alle forze dell'ordine, non è la prima volta che si rende responsabile di episodi simili. Infatti, nei suoi confronti è stato emesso un divieto di accesso agli esercizi pubblici.

Riportato l'ordine, i Carabinieri hanno identificato i due uomini, segnalando la vicenda all'Autorità Giudiziaria.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali