Il giallo di Stanghella

Riprese le ricerche di Samira El Attar scomparsa lo scorso 21 ottobre

Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, i carabinieri nelle campagne della Bassa padovana

Riprese le ricerche di Samira El Attar scomparsa lo scorso 21 ottobre
Monselice, 11 Giugno 2020 ore 11:11

Sono riprese ieri, mercoledì 10 giugno, le ricerche della donna scomparsa ad ottobre: si cerca nei campi e nei pozzi.

Forze dell’Ordine nella Bassa padovana alla ricerca di Samira

Sono riprese ieri, mercoledì 10 giugno, le ricerche di Samira El Attar, 43enne marocchina scomparsa nel nulla dal 21 ottobre scorso dopo aver accompagnato per l’ultima volta la figlioletta a scuola.

Di lei si sono totalmente perse le tracce da mesi. Dopo lo stop alle indagini a causa del coronavirus, solo nei giorni scorsi i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile, i carabinieri con le Unità Cinofile e alcuni agenti della Polizia Locale hanno ripreso le ricerche del corpo nelle campagne della Bassa Padovana e in alcuni pozzi di casolari abbandonati.

Il marito, in carcere, è l’unico sospettato

Il marito, Mohamed Barbri, è l’unico sospettato e si trova nel carcere di Verona con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere. In questa fase ci si attendeva la chiusura del fascicolo.

L’inizio di nuove ricerche ha sorpreso l’avvocato di Barbri, Daniele Pizzi, anche se non si conosce ancora lo scopo di questo ulteriore momento di indagine.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità