Cronaca
Guardia di Finanza

Prezzi della benzina gonfiati al distributore, cinque gestori multati a Padova e provincia

Controlli approfonditi della Finanza sulla rete distributiva della provincia. Beccati i soliti "furbetti" che speculavano sul caro carburante.

Prezzi della benzina gonfiati al distributore, cinque gestori multati a Padova e provincia
Cronaca Padova, 22 Aprile 2022 ore 10:15

I Finanzieri del Comando Provinciale di Padova hanno eseguito un approfondito monitoraggio della rete distributiva di carburanti della provincia.

Prezzi della benzina gonfiati al distributore, cinque gestori multati a Padova e provincia

Nei giorni scorsi, i Finanzieri del Comando Provinciale di Padova hanno eseguito un approfondito monitoraggio della rete distributiva di carburanti della provincia, finalizzato al contrasto di illeciti in materia di accise sui prodotti energetici, di pratiche commerciali scorrette e di manovre speculative sul “caro carburanti”, visti anche i rilevanti e generalizzati aumenti di prezzo che si stanno registrando in tutto il territorio nazionale nello specifico settore.

I controlli a tappetto hanno permesso di contestare sanzioni amministrative nei confronti di cinque gestori di distributori di carburante, esercenti a Padova e provincia, per irregolarità in materia di esposizione e pubblicità
dei prezzi. Nello specifico, i Baschi Verdi del Gruppo di Padova hanno individuato quattro impianti di distribuzione che pubblicizzavano esclusivamente i prezzi praticati in modalità “self service”, più bassi, e non quelli in modalità “servito”, che è obbligatorio esporre in modo visibile dalla carreggiata, inducendo in errore il consumatore circa la maggiorazione applicata in presenza dell’operatore.

LEGGI ANCHE:

Prezzi della benzina gonfiati al distributore, ecco i "furbetti" del caro carburante in provincia di Belluno

In un altro caso, è stata constatata la discordanza tra i prezzi esposti sull’apposita cartellonistica e quelli superiori effettivamente praticati, in violazione della normativa di riferimento. A conclusione delle attività, i gestori dei distributori sono stati segnalati alle Autorità competenti per l’irrogazione della prevista sanzione amministrativa.

L’operazione in parola rientra nel quadro di un più ampio piano di controlli presso i distributori stradali, finalizzato a tutelare la trasparenza dei prezzi nei confronti dei consumatori e a garantire condizioni di libera concorrenza sul mercato.

Seguici sui nostri canali