Momento atteso

Pedemontana, Zaia: “Domani apriamo il tratto Breganze-Bassano, cambierà il modo di spostarsi”

Permetterà il dimezzamento dei tempi per fare gli stessi spostamenti sulla viabilità ordinaria.

Pedemontana, Zaia: “Domani apriamo il tratto Breganze-Bassano, cambierà il modo di spostarsi”
18 Novembre 2020 ore 14:45

Un momento importante per la viabilità e l’ambiente.

Apertura domani

Sarà un’apertura senza taglio del nastro, senza presenze o presentazioni. Nel rispetto delle norme anti Covid non si svolgerà nessuna festa per l’apertura di un nuovo tratto della Pedemontana che si svolgerà domani, 19 novembre 2020. Ad annunciarlo è stato il Governatore Luca Zaia che, durante la conferenza stampa di oggi, mercoledì 18 novembre 2020 ha spiegato:

“Domani apriamo la Pedemontana, nello specifico parlo del tratto da Breganze a Bassano che sarà percorribile dalle 12. Sono 15 chilometri che in aggiunta agli altri aperti si va a 35 chilometri. Da domani avremo 35 chilometri su 94 aperti. Si tratta di un tratto strategico, il primo lo abbiamo aperto il 3 giugno 2019 con forse 6 o 7 chilometri, la seconda apertura è stata il 18 giugno 2020, domani sarà la terza apertura con un totale di 35 chilometri”.

Si dimezzano i tempi

Questo nuovo tratto permetterà di percorrere delle lunghe distanze in tempi veramente brevi:

  • da Breganze a Bassano erano 25 minuti, da domani 10 minuti
  • da Bassano a Malo erano 45 minuti, da domani 17 minuti
  • da Bassano a Vicenza erano 55 minuti da domani 30 minuti

A tal proposito il Governatore ha aggiunto

“C’è proprio il dimezzamento dei tempi per fare gli stessi spostamenti sulla viabilità ordinaria. L’infrastruttura che apriamo domani è molto importante perché è un’infrastruttura che ha 8 chilometri, quasi 9 di barriere antirumore in vetro, una superficie importante a prato per 427mila metri quadrati e moltissimi alberi piantati. Sarà anche gradevole da percorrere, non ha l’effetto ‘chiuso’, ha scarpate molto dolci e molto verde, sembrerà di percorrere un bosco di latifoglie, ovviamente non in questo periodo dell’anno perché le foglie sono cadute. E’ un progetto che rivoluzionerà il modo di viaggiare, di pesare e di lavorare. Mi raccomando faccio un appello ai cittadini: non andate a vedere per curiosità, non facciamo assembramenti, non ci sarà alcuna festa o taglio del nastro”.

LEGGI ANCHE: Covid, Zaia: “Zona arancione? Per me no, ospedali reggono | +2972 positivi | Dati 18 novembre 2020

TI POTREBBE INTERESSARE: Covid mutato nei visoni: è allarme anche nello stabilimento di Villa del Conte? VIDEO

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità