Cronaca
Guardia di Finanza

Padova, tre arresti per spaccio: sequestrati oltre 4,5 chili di droga

Gli arresti a seguito dei controlli del territorio effettuati nelle zone di Pontevigodarzere, del Sacro Cuore, e Piove di Sacco.

Cronaca Padova, 29 Ottobre 2021 ore 15:34

 

Guardia di Finanza di Padova: tre arresti per spaccio. Sequestrati oltre 4,5 kg di sostanza stupefacente.

Padova, tre arresti per spaccio

I militari del Gruppo di Padova, a seguito dell’intensificazione dell’attività di contrasto ai traffici illeciti, disposta dal Comando Provinciale di Padova della Guardia di Finanza, nel corso di tre distinte operazioni, condotte a partire dallo scorso mese di settembre, hanno arrestato tre persone per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, procedendo al sequestro di sostanze psicotrope per oltre 4,5 chili e denaro contante per 28.000 euro circa.

Più in dettaglio, due arresti sono stati eseguiti nel corso di controlli del territorio effettuati nelle zone di Pontevigodarzere e del Sacro Cuore, con l’ausilio di unità cinofile. Alla vista di queste ultime, i fermati, rispettivamente di nazionalità croata e albanese, hanno da subito manifestato evidenti segni di agitazione, circostanza che ha indotto i Finanzieri ad effettuare perquisizioni personali e dei relativi automezzi, tra i quali un furgone, nel corso delle quali è stata rinvenuta marijuana per oltre un chilogrammo di peso, sostanza in un caso già confezionata in piccole dosi per la successiva cessione.

 

Nella prosecuzione delle attività di polizia giudiziaria, estese ai rispettivi domicili, sono stati rinvenuti e sequestrati, complessivamente, mezzo chilo di cocaina circa, un bilancino di precisione, vario materiale da confezionamento nonché quasi 25.000 euro in contanti.

Il terzo arresto

Il terzo arresto è scaturito dall’osservazione, nei pressi dell’abitazione di un soggetto di nazionalità italiana residente a Piove di Sacco, di un sospetto andirivieni di autovetture, i cui conducenti, dopo aver parcheggiato nelle immediate adiacenze del luogo monitorato, vi accedevano per poi uscirne dopo pochi minuti. Le successive indagini svolte dai Finanzieri hanno consentito di eseguire una perquisizione domiciliare che ha permesso di rinvenire circa 20 grammi di cocaina e 25 grammi di marijuana, piante di cannabis del peso complessivo di oltre tre chili, vario materiale da confezionamento e relativo bilancino di precisione, oltre a 3.000 euro circa in contanti, verosimilmente provento di spaccio.

Il supporto delle Unità cinofile

Le descritte operazioni condotte dai Finanzieri di Padova, che hanno visto la determinante partecipazione delle unità cinofile in servizio alla sede, s’inquadrano nelle più generali funzioni di controllo del territorio, soprattutto nei principali punti di aggregazione della città, e testimonia il continuo impegno del Corpo nel contrasto al traffico di sostanze stupefacenti a tutela di tutta la cittadinanza tutta e, in particolare, dei più giovani.