Guardia di finanza

Padova, maxi sequestro di prodotti per il trucco pericolosi per la salute

Ben 8.500.000 blister contenenti prodotti da decorazione personale ad uso non cosmetico venduti all'ingrosso da una società operante nel Centro Ingrosso Cina.

Padova, maxi sequestro di prodotti per il trucco pericolosi per la salute
Padova, 13 Settembre 2020 ore 10:04

I prodotti venduti all’ingrosso da una società operante nel Centro Ingrosso Cina.

Pericolo per la salute

Sequestrati dagli uomini della Guardia di Finanza di Padova ben 8.500.000 blister contenenti prodotti da decorazione personale ad uso non cosmetico, in quanto potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori, venduti all’ingrosso da una società operante nel Centro Ingrosso Cina. Un’operazione nata da un’approfondita analisi di rischio che ha permesso agli uomini delle Fiamme Gialle di individuare la società, leader locale nel settore dei prodotti per la cura della persona, per poi intervenire prima che i prodotti fossero immessi sul mercato.

Numerose violazioni

La merce posta sotto sequestro, considerata non sicura in quanto priva delle basilari indicazioni utili sulla valutazione e prevenzione dei rischi derivanti dall’uso normale o ragionevolmente prevedibile del prodotto, nonché priva delle informazioni circa la denominazione merceologica, dati dell’importatore, presenza di materiali o sostanze pericolose nonché modalità di smaltimento, è stata dunque ritirata dal mercato ai fini della confisca e della successiva distruzione. In particolare sono stati sequestrati blister contenenti pigmentiprodotti da decorazione e unghie finte, pronti ad essere venduti, mettendo così a rischio la salute dei potenziali consumatori.

Sanzione fino a oltre 25mila euro

Il legale rappresentante dell’esercizio commerciale, responsabile della violazione, è stato segnalato alla competente Camera di Commercio, passibile di una sanzione che arriva ad un massimo di 25.823 euro. Nei confronti dello stesso sono in atto dei mirati controlli fiscali. Inoltre, in collaborazione con Unioncamere e Adiconsum Veneto, i prodotti verranno sottoposti ad esame mediante spettrometro e successivamente ad approfondite analisi di laboratorio, al fine di individuare l’eventuale presenza di sostanze nocive e/o vietate sul territorio nazionale. Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Padova nell’ultimo triennio hanno tolto dal mercato circa 60 milioni di articoli tra giocattoli, cancelleria, bigiotteria, addobbi natalizi e di carnevale, potenzialmente pericolosa e segnalato alle competenti Camere di Commercio 47 persone.

I complimenti di Zaia

“Ancora una volta, grazie a una brillante operazione della Guardia di Finanza di Padova, alla quale vanno i miei complimenti, è stato evitato che migliaia di persone rischiassero di star male per aver usato prodotti contraffatti. Ritengo sia stato smascherato un reato gravissimo, ben peggiore delle lievi pene che genera. Chi, coscientemente vende materiali truccati potenzialmente nocivi per la salute, non dovrebbe mai più esercitare nessuna forma di commercio”.

Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, sottolinea l’importanza dell’operazione della Gdf patavina, che ha sequestrato 8.500.000 blister contenenti prodotti da decorazione personale ad uso non cosmetico, in quanto potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori, che venivano venduti all’ingrosso da una società operante nel Centro Ingrosso Cina.

“Ringrazio la Guardia di Finanza – conclude il Governatore – nella certezza che la loro intensa azione sul territorio continuerà a essere un valido deterrente contro gli imbroglioni che rovinano anche la reputazione a milioni di commercianti onesti, che vendono prodotti di qualità, pagano le tasse, e si trovano a dover fare i conti anche con questa deplorevole concorrenza sleale”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità