Cronaca
Cavalcavia Borgomagno

Padova, donna aggredita: arriva la Polizia locale e scopre 1,7 kg di marijuana nei bagagli dell'uomo che l'aveva percossa

Arrestato un cittadino nigeriano di 45 anni, che ha tentato di allontanarsi trasportando una valigia trolley ed uno zaino sulle spalle.

Padova, donna aggredita: arriva la Polizia locale e scopre 1,7 kg di marijuana nei bagagli dell'uomo che l'aveva percossa
Cronaca Padova, 29 Giugno 2022 ore 15:34

Pattuglia della Polizia Locale soccorre una donna aggredita e scopre oltre 1,7 kg di droga nei bagagli dell’uomo che la aveva percossa.

Padova, donna aggredita: arriva la Polizia locale e scopre 1,7 kg di marijuana nei bagagli dell'uomo che l'aveva percossa

Nei giorni scorsi nei pressi del cavalcavia Borgomagno l’attenzione di una pattuglia della Polizia Locale di Padova è stata attratta dalle grida di aiuto di una donna trentenne di nazionalità nigeriana, vittima di un'aggressione.

Gli agenti sono immediatamente intervenuti, accedendo nell'abitazione della donna dove hanno fermato un uomo indicato dalla ragazza come aggressore. L’uomo, un cittadino nigeriano di anni 45, alla vista degli agenti, ha tentato di allontanarsi trasportando una valigia trolley ed uno zaino sulle spalle.

Un odore inconfondibile...

A causa del propagarsi di un odore tipico di sostanze stupefacenti gli agenti hanno aperto la valigia rinvenendo all'interno un quantitativo di marijuana pari a 1700 grammi. Veniva quindi richiesto l'ausilio dell'unita cinofila della Polizia Locale sul posto che rinveniva altri 70 grammi di marijuana nascosta nella camera da letto occupata da un'altra donna sempre di nazionalità nigeriana. Il cittadino nigeriano è stato immediatamente arrestato e condotto in carcere mentre la seconda donna nigeriana è stata anch'essa denunciata per concorso in detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Sono stati inoltre rinvenuti e sequestrati 2055 euro e 7 cellulari in uso ai due nigeriani.

La ragazza nigeriana di 30 anni lamentava di essere stata percossa ma non ha voluto rivolgersi ad una struttura medica per farsi visitare e medicare, pertanto ha denunciato il connazionale per il reato di percosse.

Il commento dell'assessore Bonavina

L'assessore alla sicurezza Diego Bonavina dichiara:

"Sono veramente soddisfatto dell'operato della Polizia Locale: l'intervento tempestivo della pattuglia pronta a soccorrere la vittima per quello che poteva essere un grave episodio da codice rosso non è una casualità ma una conseguenza di una precisa richiesta di maggior presenza di divise in strada, ed in particolare nella prima Arcella, che ho espressamente richiesto da qualche mese al Comandante Fontolan ed i cui effetti si sono già notati. Il costante supporto operativo delle quattro unità cinofile consente al personale di lavorare in sicurezza e con professionalità in ogni situazione che possa far supporre l'uso o il possesso di sostanze stupefacenti, contro cui garantiamo un fermo e costante contrasto della nostra Polizia Locale".

Seguici sui nostri canali