Tragedia sfiorata

Padova, 19enne tenta il suicidio in stazione: i genitori gli avevano sequestrato il cellulare

E' stata tratta in salvo dagli agenti della Polfer che l'hanno rintracciata mentre vagava per la stazione.

Padova, 19enne tenta il suicidio in stazione: i genitori gli avevano sequestrato il cellulare
Padova, 09 Giugno 2020 ore 09:04

Una ragazza di 19 anni ieri, lunedì 8 giugno, è stata rintracciata in stazione a Padova dalla Polizia Ferroviaria: aveva deciso di farla finita.

Litiga coi genitori per il telefonino: fermata prima che tentasse il suicidio

Una giovane di 19 anni, ieri, lunedì 8 giugno, è scappata di casa con l’intento di farla finita. Aveva litigato con i genitori perché le avevano sequestrato il telefono. Il suo tentativo, fortunatamente, non è andato a buon fine.

La ragazza è stata salvata dagli agenti della polizia ferroviaria che l’hanno trovata mentre vagava tra i binari in stazione a Padova.

L’allarme e le ricerche in stazione

Gli agenti della Polfer del Veneto, dopo aver ricevuto una nota dalla sala operativa della Questura di Padova, su di una giovane donna che era uscita dalla propria abitazione manifestando ai vicini di casa le sue intenzioni suicide. Le Forze dell’Ordine sono riuscite a rintracciare la ragazza nei pressi dei binari in evidente stato di agitazione. Dopo averla avvicinata con cautela, in modo da non crearle ulteriori disagi, la giovane è stata rassicurata dagli agenti e portata negli uffici della Polfer. La ragazza ha raccontato di aver avuto una discussione con i genitori a seguito della quale le avevano tolto il cellulare.

Gli agenti hanno contattato immediatamente i suoi genitori, con i quali è stato poi concordato un consulto medico presso l’ospedale di Padova.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità