Mistero a Monselice

Mistero a Monselice: il 38enne morto in stazione potrebbe essere stato ucciso

Dalla tac sono emerse due fratture alle ossa.

Mistero a Monselice: il 38enne morto in stazione potrebbe essere stato ucciso
Monselice, 11 Marzo 2020 ore 10:01

Mistero a Monselice: il 38enne morto in stazione potrebbe essere stato ucciso.

Mistero a Monselice: l’esame autoptico esclude il malore

Si fa sempre più fitto il mistero sul 38enne trovato morto in stazione a Monselice nei giorni scorsi. La prima ipotesi che era circolata è stata quella di un malore ma dalla tac sono emerse due evidenti fratture alle ossa per cui l’indagine si sta ora indirizzando verso l’ipotesi di omicidio o di omissione di soccorso.

Il 38enne, con un passato difficile alle spalle, era stato messo alla porta dai responsabili di una struttura vicentina per tossicodipendenti giovedì scorso assieme ad un amico. I due sono tornati a Monselice nel pomeriggio. Il compagno di viaggio della vittima, vedendolo allontanarsi in precarie condizioni di salute, ha allertato il 118 che immediatamente ha messo in stato di allerta anche i carabinieri. Nonostante le ricerche a tappeto il 38enne non è stato trovato da nessuna parte.

Ad accorgersi del suo corpo in fianco ai binari è stato, la mattina seguente, un macchinista che alle 6 del mattino di venerdì ha dato l’allarme alla Polfer.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità