Cronaca
Controlli

Luogo di ritrovo di persone pericolose, chiuso per 10 giorni albergo a Due Carrare

Sono emerse anche numerose violazioni amministrative, anche in tema di igiene.

Luogo di ritrovo di persone pericolose, chiuso per 10 giorni albergo a Due Carrare
Cronaca Padova, 30 Settembre 2022 ore 17:36

La Polizia di Stato di Padova chiude per 10 giorni la struttura ricettiva alberghiera sita in via Campolongo 105 a Due Carrare.

Luogo di ritrovo di persone pericolose

Il Questore ha sospeso per 10 giorni la licenza per l’esercizio di attività di struttura ricettiva alberghiera rilasciata dal Comune di Due Carrare e intestata a una cittadina italiana di 71 anni per la gestione della struttura denominata “Il Noce”.

Il provvedimento adottato ai sensi dell’art.100 del Testo Unico di Pubblica Sicurezza ha come finalità quella di impedire che l’albergo sia luogo di ritrovo di persone pericolose con precedenti di polizia, in particolare per reati contro la persona e il patrimonio, interrompendo la concreta situazione di pericolo grave e attuale per la sicurezza pubblica, attraverso la necessaria temporanea chiusura dell’esercizio recettivo.

L’attuale sospensione è scattata dopo alcuni controlli di polizia.
In particolare, lo scorso 10 settembre, gli investigatori delle Squadre Mobili di Pordenone e Padova hanno proceduto al fermo di tre persone straniere responsabili di reati contro il patrimonio presso la predetta struttura ricettiva, rilevando che la responsabile dell’albergo non aveva provveduto all’obbligatorio inserimento dei nominativi degli alloggiati al portale della Questura di Padova, fatto per il quale la stessa è stata deferita all’Autorità Giudiziaria.

Violazioni in tema di igiene

Peraltro, dal controllo effettuato ad opera della Squadra Amministrativa il 27 settembre scorso, in collaborazione con la Guardia di Finanza di Padova ed il Servizio di Igiene degli Alimenti e Nutrizione dell’U.L.S.S. N.6, sono emerse numerose violazioni amministrative, anche in tema di igiene.

Il Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (SIAN) della U.L.S.S. 6 ha provveduto con relativo provvedimento a disporre la sospensione immediata dell’attività di preparazione e somministrazione di alimenti e bevande.

Nel corso dell’ispezione è stata inoltre registrata l’ennesima violazione dell’art. 109 T.U.L.P.S. poiché uno degli ospiti controllati risultava non essere comunicato all’ Autorità di P.S. come prescritto dalla normativa.

Il medesimo controllo, inoltre, ha portato all’identificazione di 6 persone presenti all’interno della struttura, delle quali 3 sono risultate gravate da precedenti di Polizia.

Quanto esposto evidenzia inoltre la scarsa azione di controllo e attenzione della titolare al rispetto delle leggi, concorrendo a definire una situazione di pericolo grave e attuale per la sicurezza pubblica, essendo peraltro l’albergo probabilmente conosciuto anche come luogo di ritrovo di persone che vogliono alloggiare nella provincia senza essere identificate o registrate.

Da qui la decisione del Questore di Padova di sospendere la licenza al locale per 10 giorni.

Seguici sui nostri canali