Menu
Cerca
Polizia locale Padova

La "soffiata" dei vicini via mail, chiuso bar di via Duprè: i clienti entravano dal retro

Venivano servite bevande all'interno del locale, con la formazione di assembramenti. Sanzionati anche due "affezionati" clienti.

La "soffiata" dei vicini via mail, chiuso bar di via Duprè: i clienti entravano dal retro
Cronaca Padova, 22 Aprile 2021 ore 17:49

Chiuso dalla Polizia Locale un bar in Via Duprè che non rispettava le norme anti Covid. Sanzionati anche i due clienti sorpresi a consumare all’interno.

La "soffiata" dei vicini via mail, chiuso bar di via Duprè

Ieri pomeriggio, mercoledì 21 aprile 2021, la Squadra Attività Produttive della Polizia Locale di Padova ha provveduto alla chiusura di un pubblico esercizio in via Duprè per il mancato rispetto delle norme in materia di Covid-19.

Il Comando di Polizia Locale era infatti stato informato tramite alcune mail di residenti nella zona che un bar del quartiere, in via Duprè, anziché effettuare la sola vendita per asporto, era solito somministrare bevande ai clienti all'interno del bar senza nemmeno rispettare gli orari concessi per la sola vendita d'asporto, agevolando poi il formarsi di assembramenti di persone in strada.

L'entrata "strategica" sul retro

Tramite un'azione congiunta con il personale della Squadra Nord della Polizia di Prossimità che, nell'occasione, operava appositamente in abiti civili veniva monitorata attentamente la situazione sul posto verificando che il bar posto all'attenzione, pur mantenendo chiusa la porta dei locali che si affacciano in via Duprè consentiva invece ai clienti di accedere tramite l'ingresso secondario posto sul retro, somministrando effettivamente bevande a due clienti presenti sul posto e permettendo loro di effettuare la consumazione intrattenendosi all'interno del locale.

Venivano pertanto fatti intervenire gli agenti specializzati della squadra attività produttive che procedevano a sanzionare la titolare del bar e i due clienti con una sanzione di 400 euro per ciascuno, oltre alla chiusura dei locali del bar per un periodo minimo di cinque giorni.

Il commento dell'assessore Bonavina

Soddisfatto l'assessore alla Polizia Locale e alla Sicurezza Diego Bonavina:

"Se pur assistiamo in questi ultimi giorni ad un parziale alleggerimento della pressione dovuta all'epidemia da Covid-19, non dobbiamo mai abbassare la guardia rispettando noi tutti  le prescrizioni anticontagio previste dai DPCM attualmente in vigore per uscire presto da questa difficile situazione. Mi compiaccio per la continua sinergia e collaborazione attuata tra i cittadini e la Polizia Locale: quanto più precise e tempestive sono le segnalazioni che pervengono al Comando, evidenziando irregolarità in merito al rispetto degli obblighi da Covid-19, tanto più riusciamo ad intervenire rapidamente e con efficacia rassicurando i cittadini sul mantenimento di un livello elevato di sicurezza sociale."