Era l'incubo del centro

L’impressionante video che smaschera il piromane dei bar di Padova

E' stato individuato grazie alle telecamere di sorveglianza.

Padova, 12 Novembre 2020 ore 11:00

Rintracciato dalla Polizia di Stato l’autore dei danneggiamenti seguiti da incendio, verificatisi la scorsa notte in centro città.

Le indagini

Nella mattina di martedì 10 novembre 2020, i proprietari dei bar “Dei Osei”, “Paprika Café” e “Bar Centrale” hanno trovato i propri plateatici completamente carbonizzati. I Vigili del Fuoco avevano lavorato per oltre due ore nello spegnimento delle fiamme e la Polizia di Stato aveva immediatamente avviato le indagini per trovare il colpevole. Ad esito dell’attività d’indagine avviata sulla base di numerosi filmati tratti dai sistemi di video-sorveglianza, nonché sulla scorta di alcune informazioni assunte nei luoghi interessati, è stata avvalorata sin da subito l’ipotesi con cui si attribuivano i diversi episodi di danneggiamento a un unico soggetto e presumibilmente a un clochard habitué della zona centro.

L’individuazione

Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Padova hanno individuato il responsabile dei danneggiamenti seguiti da incendio consumati in danno degli esercizi pubblici Bar “Dei Osei” sito in Piazza della Frutta, “Paprika Café” sito in Corso Garibaldi e “Bar Centrale” in Via Zabarella. Si tratta di Leonardo Nicoletta, un 55enne di origini calabresi, con precedenti penali per reati contro il patrimonio, in materia di stupefacenti, di armi e di giochi e scommesse illegali.

A lui gli investigatori sono risaliti dopo aver effettuato una ricerca sui vari clochard frequentatori della zona centro, e fra questi su quanti, eventualmente, erano stati di recente interessati da controlli o interventi delle Forze dell’Ordine in ragione di segnalazioni pervenute da titolari o avventori di esercizi pubblici a causa di molestie da loro arrecate in prossimità degli stessi locali e per questo motivo allontanati dal posto.
Grazie al riconoscimento dei suoi connotati fisici e dei capi di abbigliamento ancora indossati al momento dell’individuazione, l’uomo è stato rintracciato, deferito all’Autorità Giudiziaria per i danneggiamenti commessi e anche colpito da DASPO urbano, disposto dal  Questore di Padova.

5 foto Sfoglia la gallery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità