Menu
Cerca
Verifiche in corso

“Furbetti” del vaccino a Padova: doppie prenotazioni per immunizzare prima amici e parenti

Prima grana per il neo direttore generale dell'Ulss6 Euganea, Fortunato, che ribadisce: "Stiamo approfondendo. Per noi un codice, un vaccino".

Cronaca Padova, 02 Marzo 2021 ore 15:57

Verifiche in corso all’Ulss6 Euganea sul caso delle doppie prenotazioni con lo stesso codice fiscale nel sistema informatico riservato al personale scolastico.

“Furbetti” del vaccino a Padova: doppie prenotazioni

La moltiplicazione delle prenotazioni per le vaccinazioni anti Covid, tramite la piattaforma dedicata, sta creando scompiglio e malumore tra gli utenti nel Padovano. Con lo stesso codice fiscale infatti sarebbero state effettuate doppie prenotazioni all’Ulss6 Euganea: quella regolare e un’altra, successiva, a beneficio di amici e parenti. E naturalmente a scapito di chi invece resta regolarmente in attesa del proprio turno.

Un caso che ha costretto subito l’Azienda sanitaria a bloccare il sistema informatico per le vaccinazioni del personale scolastico. Un esordio subito in salita per il neo direttore generale Paolo Fortuna, che ha tenuto proprio oggi, martedì 2 marzo 2021, la prima conferenza stampa per gli aggiornamenti sulla situazione Covid in provincia.

Nella giornata di ieri, lunedì, le prime verifiche con la scoperta di almeno una decina di casi. Ma lo scandalo potrebbe presto allargarsi a macchia d’olio e riguardare molti più “furbetti” del vaccino.

La scoperta dell’anomalia e il blocco del sistema

Il tutto è avvenuto tramite la piattaforma Zerocoda, a cui si può accedere del sito dell’Ulss, dove le doppie prenotazioni si sono sprecate. Sempre a partire da un unico codice fiscale. A scoprire l’anomalia nelle prenotazioni un operatore del Dipartimento, che si è imbattuto casualmente nel “doppione” e, insospettito, ha fatto scattare una verifica più approfondita. Da qui sono saltati fuori gli “altarini” che hanno costretto l’Azienda sanitaria al blocco temporaneo del sistema.

Ma anomalie nelle prenotazioni erano emerse anche nell’ambito delle vaccinazioni riservate al personale medico delle cliniche private, con in lista nomi di medici che non c’entravano nulla.

“Un vaccino, un codice fiscale”

Un codice fiscale, un vaccino: non ci sono cittadini di serie A e serie B, stiamo facendo gli opportuni approfondimenti per capire cosa sia successo con queste prenotazioni”, ha spiegato il neo direttore Fortuna.

L’eventuale segnalazione in Procura sarà conseguenza dei controlli che sono in corso attualmente.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli