Si indaga

Dopo l'ammanco della Festa dell'Unità, anche l'Anpi ha dubbi sul tesoriere

E' stato presentato un esposto alla commissione nazionale di garanzia dai dirigenti dell’associazione nazionale partigiani d’Italia che come vicepresidente della sezione Terme Euganee ha proprio Renzo Paccagnella

Dopo l'ammanco della Festa dell'Unità, anche l'Anpi ha dubbi sul tesoriere
Pubblicato:
Aggiornato:

Dopo l'ammanco della Festa dell'Unità di Abano Terme anche l'Anpi ha dubbi verso il tesoriere Renzo Paccagnella, che ricopre anche il ruolo di vicepresidente della sezione Terme Euganee dell'associazione nazionale partigiani d'Italia.

Anche l'Anpi ha dubbi sul tesoriere Paccagnella

A seguito della Festa dell'Unità di Abano Terme, tenutasi dal 7 al 16 luglio 2023, erano spariti 100mila euro destinati al pagamenti dei fornitori e alle attività politiche nei territori circostanti.

Gli organizzatori dell'evento avevano denunciato il tesoriere per appropriazione indebita: si tratta di Renzo Paccagnella, che ricopre anche il ruolo di vicepresidente della sezione Terme Euganee dell'associazione nazionale partigiani d'Italia.

Ed è proprio l'Anpi a nutrire dei forti dubbi, a questo punto, anche sulla gestione economica della sezione gestita dall'ormai ex tesoriere della Festa dell'Unità.

E' stato, infatti, presentato un esposto alla commissione nazionale di garanzia dai dirigenti, al fine di ottenere una relazione scritta da parte del Presidente Floriana Rizzetto in merito all'operato di Paccagnella a partire dall'annualità 2020.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali