Piombino Dese

Dipendenti di un'azienda di abbigliamento padovana rubano vestiti per rivenderli

I tre consegnavano la merce ad una cliente, emettendo documenti non fiscali.

Dipendenti di un'azienda di abbigliamento padovana rubano vestiti per rivenderli
Cronaca Alta Padovana, 24 Agosto 2021 ore 20:08

Scoperto dai carabinieri di Piombino Dese, in provincia di Padova, un vero e proprio mercato nero di capi di abbigliamento.

Le tre persone coinvolte

I militari della locale stazione, a conclusione di accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato, continuato, in concorso: B. P., nato nel 1984, residente a Castelfranco Veneto (Tv), noto alle forze dell'ordine; M. M., nata nel 1976, residente Morgano (Tv); M. A., nata nel 1972, residente a Tombolo (Pd).

Il furto dei capi d'abbigliamento

I tre, dipendenti della società “Plisse S.p.a.” di Piombino Dese (Pd), che opera nel settore dell’abbigliamento, durante i mesi di aprile/maggio 2021, in concorso tra di loro, attuando un piano ben organizzato, hanno consentito l’uscita di innumerevoli capi di abbigliamento consegnandoli ad una cliente, emettendo documenti non fiscali.

Danno superiore ai 10mila euro

In particolare M. A., con posizioni di responsabilità all’interno dell’azienda, si è impossessata del profitto dei capi che la cliente riusciva a vendere, incassando il denaro in contanti. Secondo i carabinieri il danno patrimoniale è superiore ai 10 mila euro.