Cronaca
Padova

Denuncia l’uomo che la fa prostituire: una volta scarcerato lui cerca di fargliela pagare

La ventenne, messa in situazione di protezione, aveva fornito una dettagliata denuncia.

Denuncia l’uomo che la fa prostituire: una volta scarcerato lui cerca di fargliela pagare
Cronaca Padova, 13 Ottobre 2022 ore 16:02

A seguito delle sue ricerche, estese dalla Questura anche in ambito internazionale in forza di un Mandato d’Arresto Europeo, è stato rintracciato l’altro ieri dalla Polizia romena e consegnato alle autorità italiane il 49enne S.M.

Denuncia l’uomo che la fa prostituire

Costui è stato preso in consegna a Bucarest (Romania) dal personale del Servizio Interpol della Direzione Centrale della Polizia Criminale, e previo formale riconoscimento e identificazione, tradotto nel pomeriggio di ieri mediante un volo speciale.

Giunto presso l’aeroporto di Ciampino, è stato arrestato in collaborazione con l’Ufficio Polizia di Frontiera, Nei suoi confronti era stato da ultimo emesso dalla Procura della Repubblica di Padova un ordine di carcerazione a 6 anni in quanto riconosciuto colpevole dei reati sfruttamento della prostituzione e violenza sessuale.

Era il 2005 quando un 27enne di Cittadella si era presentato presso gli uffici della Squadra Mobile di Padova per rendere dichiarazioni in merito ad una giovane rumena (allora 20enne) da lui conosciuta in strada, vittima di tratta, intenzionata a sottrarsi ai suoi aguzzini ed a sporgere denuncia.

Sulla base di quanto riferito dall’uomo, gli i poliziotti si erano recati in un’abitazione di via Tiepolo, riuscendo a rintracciare la ragazza, in compagnia peraltro di alcune sue giovani connazionali che tuttavia, a differenza sua non avevano trovato il coraggio di denunciare.

La ventenne, messa in situazione di protezione, rendeva invece una dettagliata denuncia, in seguito alla quale veniva individuato fra i responsabili il 49enne, conosciuto nell’ambiente col soprannome di Titti.

Voleva fargliela pagare

A seguito delle attività di indagine e dei riscontri acquisiti dalla stessa Squadra Mobile (che già nel 2003 aveva sottoposto a fermo l’uomo per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina), l'uomo veniva già all’epoca tratto in arresto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Padova nel settembre 2005, per essere però poi scarcerato già il marzo successivo per decorrenza dei termini.

Nel 2009, rientrato in Romania si era recato presso l’abitazione della madre della p.o per attingere informazioni su come reperire la giovane ragazza, allo scopo di fargliela pagare. L'uomo è stato ristretto presso il carcere di Rieti.

Seguici sui nostri canali