A MONSELICE

"Dammi da bere”, ma la barista gli dice di no e lui la minaccia

I carabinieri hanno fermato un 25enne di origini marocchine che rischia ora un “Daspo Willy”, ovvero il divieto di accesso ai locali ed esercizi pubbli

"Dammi da bere”, ma la barista gli dice di no e lui la minaccia
Pubblicato:

I Carabinieri della locale stazione di Monselice hanno denunciato in stato di libertà un 25enne marocchino, già noto alle forze dell’ordine, per minaccia, danneggiamento ed ubriachezza molesta.

“Dammi da bere”, la barista dice no e lui la minaccia

Nel corso della mattinata dello scorso lunedì 8 luglio 2024, i militari sono intervenuti presso l’esercizio pubblico “Dersut” di via Roma a Monselice, chiamati dalla titolare per un soggetto molesto.

La pattuglia, subito giunta in loco, ha notato l'avventore in evidente stato di alterazione psicofisica, forse dovuta all’abuso di alcool, che disturbava i clienti e minacciava la proprietaria per non avergli più servito da bere, andando in escandescenza e danneggiando sedie e tavoli posti all’esterno.

I Carabinieri lo hanno bloccato poi e riportato alla calma. Il giovane dovrà adesso rispondere del suo gesto all’Autorità Giudiziaria patavina. Inoltre, è stato proposto per l’irrogazione del provvedimento del “Daspo Willy”, ossia il divieto di accesso ai locali ed esercizi pubblici.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali