Controlli e denunce

Coronavirus: ancora tante denunce nella seconda domenica di blocco totale

I carabinieri del comando provinciale hanno proseguito l'opera di controllo.

Coronavirus: ancora tante denunce nella seconda domenica di blocco totale
Padova, 23 Marzo 2020 ore 10:29

Coronavirus: ancora tante denunce nella seconda domenica di blocco totale.

Carabinieri in campo per i controlli

Ancora un fine settimana di controlli a tappeto da parte dei carabinieri che presidiano il territorio in città e in tutta la provincia. Decine le denunce per le persone che non hanno rispettato i decreti, soprattutto nella giornata di sabato.

Ubriaco semina il panico in un B&b

A San Martino di Lupari i militari della locale stazione hanno denunciato per minaccia e violenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio oltre che per ubriachezza un uomo di 51 anni residente in paese che vive in un B&B del comune dell’Alta. I titolari alle 23.50 lo hanno fatto allontanare dato che in preda ai fumi dell’alcol era particolarmente molesto e aggressivo anche con gli altri ospiti. Due ore dopo i carabinieri sono intervenuti al pronto soccorso di Cittadella perché l’uomo era stato accompagnato al nosocomio ubriaco e aveva aggredito il medico di turno.

La grigliata dei nordafricani si conclude con un arresto

A Curtatolo i militari sono intervenuti all’esterno di un appartamento dove un assembramento di persone si era riunito per fare un grigliata. Cinque stranieri, tunisini e algerini tra i 43 e i 26 anni, sono stati denunciati e uno arrestato: su di lui già pendeva un ordine di carcerazione.

Ciclisti senza confini

La compagnia di Abano Terme ha sorpreso alcuni ciclisti impegnati sabato in attività sportive fuori dal proprio comune. Si tratta di un cinquantenne di Cervarese (mountain bike), un ragazzo di 24 anni di Selvazzano e un imprenditore di 36 anni di Montegrotto. Tutti hanno spiegato che erano in giro per “combattere lo stress.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità