Controlli in città

Club aperto nonostante i divieti: licenza sospesa e scatta la denuncia

Il C-Class di via Bernina è stato il primo locale ad essere sanzionato.

Club aperto nonostante i divieti: licenza sospesa e scatta la denuncia
Padova, 11 Marzo 2020 ore 10:39

Club aperto nonostante i divieti: licenza sospesa e scatta la denuncia.

Due denunce e sospensione della licenza per il club aperto

Dopo l’ordinanza del Governo che impone la chiusura dei locali alle 18 a causa dell’emergenza Coronavirus sono scattati anche i controlli delle Forze dell’Ordine per far rispettare la legge. Lunedì sera, il 9 marzo, il primo locale  a fare i conti coi controlli è stato l’arcinoto C-Class di via Bernina all’Arcella.

Il locale, gestito da un 57enne nigeriano, si è visto sospendere la licenza. Non è la prima volta visto che il locale è abitualmente frequentato da pregiudicati e spacciatori.

6 foto Sfoglia la gallery

Il controllo e le sanzioni

Nel corso dei controlli i militari si sono visti davanti agli occhi una scena da consueta apertura. All’interno del locale c’erano circa trenta clienti a cui venivano tranquillamente serviti alcolici e bevande.

Immediato l’ordine di sospendere le attività e chiudere il club allontanando gli avventori mentre venivano attuate le sanzioni previste per legge. M.I.C., nigeriano 57enne residente in città e legale rappresentante del C-Class, è stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti. La stessa sorte è inoltre toccata al barista, il connazionale di 40 anni C.M., anch’egli residente a Padova. I militari hanno inoltre provveduto a segnalare le irregolarità alla prefettura avanzando la richiesta per la sospensione della licenza.

 
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità