Esposto del Codacons

Belen Rodriguez, il parto a Padova finisce sul tavolo della Procura

Per l'associazione dei consumatori è stato arrecato un danno agli altri pazienti. Ma la posizione dell'azienda ospedaliera è netta e rigetta le accuse.

Belen Rodriguez, il parto a Padova finisce sul tavolo della Procura
Cronaca Padova, 17 Luglio 2021 ore 11:32

Accuse pesantissime (tutte rigettate) mosse dal Codacons all'ospedale di Padova in merito al parto della star Belen, avvenuto, come noto proprio nel nosocomio cittadino lunedì.

Belen Rodriguez, il parto a Padova finisce sul tavolo della Procura

"Abuso d'ufficio e interruzione di pubblico servizio", tuona l'associazione di categoria, che ha già presentato un esposto in Procura. Ma occorre fare un passo indietro. Belen si trovava in ospedale come paziente a pagamento. E questo aveva già innescato una serie di polemiche e qualche fuga di fake news.

Si era infatti parlato di ascensori bloccati e riservati alla soubrette, di una riorganizzazione del piano destinato alla star. Tutte notizie poi smentite dall'azienda ospedaliera. Ma il Codacons ha voluto vederci chiaro e ha chiesto alla Procura di aprire un'indagine per verificare che non ci siano state interruzioni di pubblico servizio o abuso d'ufficio.

Accuse, tuttavia, già seccamente smentite dall'AO che ha chiarito di non aver favorito nessuno, etichettando con due semplici parole tutte le voci di corridoio circolate in occasione della degenza di Belen: "Tutto falso".